martedì, Gennaio 19, 2021
Home > Marche > Molini Girola: torna al suo antico splendore l’antica fonte di Fermo

Molini Girola: torna al suo antico splendore l’antica fonte di Fermo

< img src="https://www.la-notizia.net/fermo" alt="fermo"

FERMO – Torna al suo antico splendore l’antica fonte di Molini Girola che è stata oggetto, come noto, nei mesi scorsi di lavori di restauro e risanamento conservativo degli elementi murari e marmorei e di ripristino dell’erogazione idrica. La fonte, risalente al 1927, costituisce un bene di grande importanza nel patrimonio della storia e della cultura del quartiere e per festeggiare il suo restauro, realizzato da Amministrazione Comunale di Fermo e Ato 5 Marche Sud, sabato 13 ottobre alle ore 16.00 si terrà una cerimonia d’inaugurazione.

Intanto procede anche l’iter per l’ampliamento della scuola materna ed elementare di cui, come noto, a maggio il Consiglio Comunale ha approvato definitivamente la Variante al vigente Piano Regolatore Generale, necessaria alla conformità urbanistica del progetto esecutivo.

Sulla base dell’avviso con manifestazione d’interesse pubblicato dal Comune e del successivo sorteggio di ditte, a breve la SUA della Provincia indirà la gara per affidare i lavori che consistono nella realizzazione di una nuova aula per la scuola materna, di una mensa e relativi servizi sia per la materna che per la scuola elementare e di una palestra destinata alle due scuole ed alla cittadinanza. In programma anche interventi interni all’edificio esistente.

“Fonte che dimostra una nuova collaborazione fra Comune e Ato 5 per il recupero delle fonti storiche come avvenuto per quella di S. Caterina, visto quanto essa rappresenta per gli abitanti del quartiere di Molini Girola su cui, oltre a quanto fatto con le asfaltature e la riqualificazione dell’ex ruzzodromo, vanno avanti anche l’iter per l’ampliamento della scuola e gli interventi già noti a Montepacini” – ha affermato l’assessore ai lavori pubblici Ingrid Luciani.

“L’antica fonte rappresenta un elemento importante per il quartiere di Molini Girola, un elemento storico a cui i residenti tengono molto che ora, grazie a questo intervento di restauro conservativo, ritorna alla pubblica fruizione” – ha detto il consigliere comunale Stefano Faggio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *