domenica, Maggio 9, 2021
Home > Italia > “Riprendiamoci Genova”: manifestazione in centro. Presenti anche i migranti liguri

“Riprendiamoci Genova”: manifestazione in centro. Presenti anche i migranti liguri

< img src="https://www.la-notizia.net/genova" alt="genova"

Un corteo, per dire che Genova è viva e intende rialzarsi dopo il crollo del ponte Morandi. In 1500 hanno partecipato ieri, con bandiere bianche e rosse a formare la croce di San Giorgio, alla manifestazione ‘Riprendiamoci Genova’ a sostegno del popolo genovese dopo la tragedia del 14 agosto. In corteo anche gli sfollati di Ponte Morandi. La manifestazione ha attraversato via Venti Settembre per poi arrivare a De Ferrari. In corteo gli striscioni degli studenti e del comitato della Valpolcevera. Presenti anche i migranti liguri.

«Si è trattato di un evento assolutamente civico, non politico, di un gesto di grande affetto per Genova che come città ha bisogno di rialzarsi e di essere sostenuta tramite le proposte dei propri cittadini – commenta Aleksandra Matikj del “Comitato per gli Immigrati” -. Organizzata dal giovane avvocato genovese giuslavorista di origini Ebree Filippo Biolé, che ringraziamo, questa Manifestazione si è svolta sotto un’unica bandiera della Croce di San Giorgio.

Considerato il nome di “Genova nel cuore”, molto simile a “Liguria nel cuore”, l’Organizzazione artistico culturale esistente fin dal 2014 che gestisco, non soltanto abbiamo aderito invitando tutti i nostri 12 mila iscritti ad esserci, ma in quanto anche la Rappresentante legale del “Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione”, abbiamo invitato tutti i migranti liguri a partecipare e a dimostrare la propria Solidarietà e fraternità nei confronti del Popolo Genovese, per le vittime, per gli sfollati, per Genova e con Genova”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *