lunedì, Gennaio 25, 2021
Home > Italia > Claviere, l’aggiornamento. Salvini: “Basta prese in giro”. E Giorgia Meloni: “Macron non darci lezioni”

Claviere, l’aggiornamento. Salvini: “Basta prese in giro”. E Giorgia Meloni: “Macron non darci lezioni”

gasparri

Aggiornamento su Claviere, Salvini: “Basta prese in giro” E Giorgia Meloni: “Macron non darci lezioni”. “La Francia ha comunicato di voler consegnare un gruppo di immigrati alle 9.49 di ieri (quelli del video pubblicato su questa Pagina), peccato li avesse già abbandonati in territorio italiano. Non solo.
Non c’è alcun accordo bilaterale Italia-Francia, scritto e ufficiale, che consenta questo tipo di operazioni. Se Macron parla di “prassi” ne deve rispondere il governo che ci ha preceduto: ora l’aria è cambiata e non accettiamo che vengano portati in Italia extracomunitari fermati in territorio francese, senza che le nostre forze dell’ordine possano verificarne l’identità.
L’ennesimo abuso delle autorità francesi, che hanno approfittato anche della buonafede della nostra Polizia, avrà conseguenze: per nostra iniziativa a Claviere sono già state inviate delle auto di pattuglia per controllare e presidiare il confine. Dalle parole ai fatti”. Così il ministro dell’interno, Matteo Salvini, sul proprio profilo Facebook. E’ solo di ieri il post su Facebook sempre targato Salvini: “
VIDEO INCREDIBILE! FACCIAMO GIRARE ALMENO IN RETE! Girato questa mattina a Claviere, sul confine Italia-Francia. Anche questa auto della polizia francese aveva sbagliato strada? Macron, rispondi!”

E Giorgia Meloni risponde così: “Macron scarica i migranti in Italia? E noi rispondiamo così…  Aiutateci a diffondere la verità: condividete!” “Macron  – spiega – si deve tenere i migranti che passano il confine e dovrebbe anche cortesemente liberare l’Africa dal neocolonialismo della Francia”. “Penso   -aggiunge – che la Francia di Macron sia assolutamente fuori controllo. Qualcuno dovrebbe ricordare a Macron che i migranti che lui riporta in Italia senza alcun tipo di buona educazione sono in realtà causati dal neocolonialismo francese e quindi noi vogliamo accendere i riflettori sul fatto che la Francia stampa moneta per quattordici nazioni africane sulle quali applica il signoraggio e che sfrutta i giacimenti ricchissimi di cui l’Africa dispone creando una povertà che produce milioni di persone che scappano dal continente per arrivare qui in Italia e in Europa”.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *