martedì, Maggio 11, 2021
Home > Abruzzo > Silvi, a fuoco casa a due piani: all’interno un 56enne disabile

Silvi, a fuoco casa a due piani: all’interno un 56enne disabile

< img src="https://www.la-notizia.net/silvi" alt="silvi"
Nel corso della mattinata di oggi una squadra del Distaccamento dei vigili del fuoco di Roseto degli Abruzzi, con un’autopompa è intervenuta in via S. Stefano a Silvi, per un principio incendio di una casa su due piani. L’allarme è stato lanciato dagli occupanti che, mentre erano in casa, hanno improvvisamente avvertito un forte odore di fumo provenire dalla camera da letto, dove iniziava ad andare a fuoco un componente elettrico, un mobile e alcune lenzuola. I vigili del fuoco, appena giunti sul posto, hanno staccato l’impianto elettrico e sono entrati nell’appartamento al piano strada e, una volta raggiunta la camera da letto, hanno provveduto a spegnere il principio di incendio, con pochi getti d’acqua del naspo collegato all’autobotte. Successivamente hanno arieggiato l’appartamento per smaltire il fumo che aveva invaso i locali. A seguito del principio di incendio si è verificato l’annerimento delle pareti dei diversi ambienti, che ha reso necessario dichiarare l’appartamento temporaneamente non praticabile. Al momento del verificarsi del principio di incendio nell’appartamento si trovavano un uomo di 56 anni affetto da disabilità, insieme all’anziana madre e una badante che lo assisteva. L’uomo è stato trasportato in ospedale con un’ambulanza, in quanto, a  causa della sua disabilità, ha necessità di un respiratore che aveva in casa, ma che non essendo più alimentato elettricamente non era più funzionante. Si precisa che in un locale del piano sottostante della stessa abitazione, si era già verificato un altro principio di incendio solo dieci giorni fa. Sul luogo dell’incendio è intervenuta anche una pattuglia della Polizia di Stato.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net
Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *