sabato, Gennaio 23, 2021
Home > Abruzzo > I Pentastellati Montorio al Vomano: “Autostrada dei Parchi chiede i pedaggi inevasi alle vittime della grande nevicata”

I Pentastellati Montorio al Vomano: “Autostrada dei Parchi chiede i pedaggi inevasi alle vittime della grande nevicata”

teramo

Riceviamo dai Pentastellati Montorio al Vomano e pubblichiamo: “Su segnalazione di un nostro attivista, denunciamo il comportamento di Autostrada dei Parchi: il giorno 19 gennaio 2017, il nostro attivista, insieme alla moglie, a causa dell’impercorribilità delle strade statali e provinciali, utilizzava l’Autostrada dei Parchi nel tratto Colledara – Val Vomano.

Trovando il casello chiuso e le sbarre alzate, in entrata e in uscita, i due lasciavano l’autostrada, naturalmente, senza pagare il relativo pedaggio di € 2,20.

Dopo mesi, la società Strada dei Parchi invia ai due malcapitati una lettera raccomandata con cui richiede un pagamento equivalente alla tratta più lunga, come avviene nei casi di smarrimento del biglietto di entrata, per un totale di € 95,13.

Solo a seguito di proteste da parte dei soggetti coinvolti, la stessa società autostrade decide di desistere, pretendendo tuttavia il pagamento della tratta dichiarata.

E’ evidente come la società Strada dei Parchi non si ferma neanche di fronte ad una grave emergenza come quella del gennaio 2017.

Buon senso avrebbe voluto che, date le condizioni metereologiche straordinarie, l’autostrada fosse messa a disposizione dei cittadini. La volontà, invece, di fare speculazione anche dinanzi alla tragedia di quei giorni fa il paio con la tendenza generale di massimizzare i ricavi, a discapito del territorio, che caratterizza l’operato dei gestori dell’autostrada più cara e meno manutenuta d’Italia”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *