mercoledì, Ottobre 21, 2020
Home > Italia > Elezioni provinciali in Alto Adige: SVP mantiene l’egemonia, ma l’ex M5S Paul Koellensperger stupisce

Elezioni provinciali in Alto Adige: SVP mantiene l’egemonia, ma l’ex M5S Paul Koellensperger stupisce

< img src="https://www.la-notizia.net/adige" alt="adige"

Nuovo assetto per il consiglio regionale del Trentino – Alto Adige, composto da 70 consiglieri, di cui 35 per provincia autonoma. L’exploit della Lega in Trentino recupera il significativo vantaggio che lo storico partito altoatesino SVP mantiene a Bolzano, anche dopo questa tornata elettorale.

La provincia autonoma di Bolzano conta circa mezzo milione di abitanti, di cui 380mila possibili elettori. La percentuale di affluenza è stata in leggero calo, rispetto alle provinciali del 2013, passando dal 77,7% al 73,9%; è curioso che tale dato si riscontri anche nel calo che ha avuto il partito social-autonomista altoatesino SVP, che pur mantiene il primato (con il 41,9% degli elettori) e conquista 15 dei 35 seggi disponibili. Subito dopo troviamo l’ex pentastellato Paul Koellensperger, che con la sua civica ottiene un successo da non sottovalutare, superando il 15% e guadagnando ben 6 seggi. Al terzo posto la Lega con l’11% e 4 seggi, risultato che va a rafforzare l’ottima performance realizzata in provincia di Trento, che contribuisce a totalizzare appena un consigliere regionale in meno della SVP (15 a 16, per l’appunto). I Verdi, tradizionalmente molto forti in Sudtirolo, confermano il loro 7%. Non vanno molto bene gli altri partiti “nazionali” con il Movimento 5 Stelle poco oltre il 2%, il Partito Democratico che non arriva al 4% e Fratelli d’Italia che ottiene solo un consigliere con l’1,7% delle preferenze. Forza Italia si forma all’1% e non riesce ad eleggere nemmeno un rappresentante in consiglio provinciale. Casa Pound e la lista delle Sinistre radicali rimangono sotto la soglia dell’1%.

Il commento del leader leghista, dalla conferenza stampa in via Bellerio, è molto positivo: “Il voto nelle due province autonome è un risultato mai raggiunto nella storia della Lega, un dato che mi riempie di emozione e di gioia”, e ancora: “Il dato eclatante è che con la cura Letta, Renzi, Gentiloni Martina il partito democratico scompare da Trento e Bolzano. Per la prima volta da che esistono la provincia autonoma di Trento e la provincia autonoma di Bolzano, la sinistra e il Pd fanno le valigie e non sono al potere».

Andrea Zappelli

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *