domenica, Ottobre 17, 2021
Home > Italia > Elezioni provinciali in Alto Adige: SVP mantiene l’egemonia, ma l’ex M5S Paul Koellensperger stupisce

Elezioni provinciali in Alto Adige: SVP mantiene l’egemonia, ma l’ex M5S Paul Koellensperger stupisce

< img src="https://www.la-notizia.net/adige" alt="adige"

Nuovo assetto per il consiglio regionale del Trentino – Alto Adige, composto da 70 consiglieri, di cui 35 per provincia autonoma. L’exploit della Lega in Trentino recupera il significativo vantaggio che lo storico partito altoatesino SVP mantiene a Bolzano, anche dopo questa tornata elettorale.

La provincia autonoma di Bolzano conta circa mezzo milione di abitanti, di cui 380mila possibili elettori. La percentuale di affluenza è stata in leggero calo, rispetto alle provinciali del 2013, passando dal 77,7% al 73,9%; è curioso che tale dato si riscontri anche nel calo che ha avuto il partito social-autonomista altoatesino SVP, che pur mantiene il primato (con il 41,9% degli elettori) e conquista 15 dei 35 seggi disponibili. Subito dopo troviamo l’ex pentastellato Paul Koellensperger, che con la sua civica ottiene un successo da non sottovalutare, superando il 15% e guadagnando ben 6 seggi. Al terzo posto la Lega con l’11% e 4 seggi, risultato che va a rafforzare l’ottima performance realizzata in provincia di Trento, che contribuisce a totalizzare appena un consigliere regionale in meno della SVP (15 a 16, per l’appunto). I Verdi, tradizionalmente molto forti in Sudtirolo, confermano il loro 7%. Non vanno molto bene gli altri partiti “nazionali” con il Movimento 5 Stelle poco oltre il 2%, il Partito Democratico che non arriva al 4% e Fratelli d’Italia che ottiene solo un consigliere con l’1,7% delle preferenze. Forza Italia si forma all’1% e non riesce ad eleggere nemmeno un rappresentante in consiglio provinciale. Casa Pound e la lista delle Sinistre radicali rimangono sotto la soglia dell’1%.

Il commento del leader leghista, dalla conferenza stampa in via Bellerio, è molto positivo: “Il voto nelle due province autonome è un risultato mai raggiunto nella storia della Lega, un dato che mi riempie di emozione e di gioia”, e ancora: “Il dato eclatante è che con la cura Letta, Renzi, Gentiloni Martina il partito democratico scompare da Trento e Bolzano. Per la prima volta da che esistono la provincia autonoma di Trento e la provincia autonoma di Bolzano, la sinistra e il Pd fanno le valigie e non sono al potere».

Andrea Zappelli

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net