venerdì, Gennaio 15, 2021
Home > Italia > Sondaggi politici Ipsos: la manovra piace al 59% degli italiani

Sondaggi politici Ipsos: la manovra piace al 59% degli italiani

< img src="https://www.la-notizia.net/PD" alt="PD"
sondaggi politici ipsos

La manovra finanziaria autunnale preparata dal governo giallo-verde piace al 59% degli italiani. A sostenerlo è un sondaggio Ipsos per il Corriere della Sera secondo cui solo il 33% degli intervistati dà un giudizio negativo alla legge di bilancio.

Il taglio delle pensioni d’oro piace

Detto questo, quali sono le misure che riscontrano il maggior gradimento? In cima alle preferenze degli italiani c’è il taglio alle pensioni d’oro che piace al 68% degli intervistati (21% i pareri negativi). Dietro il provvedimento voluto dai grillini ci sono due cavalli di battaglia della Lega e del centrodestra: pensioni a quota 100 e Flat tax per le partite Iva. La prima misura riscontra il gradimento del 58% degli italiani la seconda il 55%.

 Sì alla pace fiscale

La tanto discussa pace fiscale su cui M5S e Lega hanno trovato un accordo nel weekend, raccoglie il 47% di voti positivi contro un 42%  di pareri negativi. Tuttavia, andando a vedere cosa ne pensano i singoli elettorati scopriamo che la pace scale piace nella stessa misura sia agli elettori della Lega che del M5S (64%) mentre trova contrarissimi l’80% dell’elettorato PD.

Reddito di cittadinanza bocciato

D’altra parte, l’unico provvedimento che riscontra più giudizi negativi è il reddito di cittadinanza. La misura cara ai pentastellati viene bocciata dal 49% degli intervistati (42% i favorevoli). Un no al reddito di cittadinanza arriva dal 65% dell’elettorato di centrodestra e dall’ 85% del centrosinistra.  A sorpresa la maggioranza dell’elettorato leghista (53%) promuove il provvedimento voluto dai 5 stelle.

Enrico Bolzan

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *