domenica, Dicembre 5, 2021
Home > Italia > Desirée, due fermi. E’ caccia ai complici

Desirée, due fermi. E’ caccia ai complici

< img src="https://www.la-notizia.net/cisterna-di" alt="cisterna di"

Omicidio di Desirée: due persone fermate, un terzo, sospettato, sarebbe sotto interrogatorio. Ma sull’ultimo soggetto non è ancora giunta conferma ufficiale. Nello stupro di gruppo sarebbero però coinvolte altre due persone. Le accuse sono pesantissime: omicidio volontario con aggravante di crudeltà, violenza sessuale e cessione di stupefacenti. Proseguono le indagini per identificare gli altri membri del branco. La giovane sarebbe stata drogata, abusata sessualmente e poi uccisa.

In nottata personale della Squadra mobile di Roma e del Commissariato San Lorenzo ha eseguito il decreto di fermo di indiziato di delitto emesso dalla locale Procura della Repubblica nei confronti di:

  • GARA MAMADOU nato in Senegal il 20.11.1991 e irregolare sul territorio italiano
  • MINTEH BRIAN nato in Senegal il 19.08.1975 e irregolare sul territorio italiano

Sono ritenuti responsabili, in concorso con altri soggetti in via di identificazione, dei seguenti reati:

 – violenza sessuale di gruppo

 – cessione di stupefacenti

 – omicidio volontario

Il fermo è stato disposto a seguito delle attività investigative incessantemente svolte dalla III e IV Sezione della locale squadra mobile e dal commissariato San Lorenzo coordinate dai Magistrati del Gruppo Violenze della Procura della Repubblica di Roma che hanno permesso di accertare che i fermati, in concorso con altri soggetti in via di identificazione, nel pomeriggio del 18 ottobre hanno somministrato sostanze stupefacenti alla minore in modo da ridurla in stato di incoscienza e ne hanno abusato sessualmente, provocandone la morte avvenuta nella notte del 19 ottobre.

“Due immigrati clandestini  – commenta il ministro dell’Interno Matteo Salvini – fermati stanotte per lo stupro e la morte di Desirée, altri due ricercati. Grazie alle Forze dell’Ordine, farò di tutto perché i vermi colpevoli di questo orrore paghino fino in fondo, senza sconti, la loro infamia. Una terza persona è stata rintracciata, spero presto potrò darvi notizia su altri sospetti complici. L’omicidio di Desirée non rimarrà impunito, ve lo garantisco.”

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net