mercoledì, Gennaio 27, 2021
Home > Marche > Macerata, straniera in fuga dopo il furto: bloccata alla stazione

Macerata, straniera in fuga dopo il furto: bloccata alla stazione

< img src="https://www.la-notizia.net/pesaro" alt="pesaro"

Era partita da Civitanova con il progetto di praticare furti con destrezza ai danni dei commercianti della zona centrale di Macerata, ma non aveva fatto i conti con la Squadra Volanti della Polizia.

La giovane di etnia rom, nella giornata di sabato, aveva deciso di realizzare diversi furti con destrezza lungo Corso Cairoli, partendo da una delle prime attività che costeggiano il suddetto corso, vicino piazza Nazario Sauro.

Ed infatti, fingendosi acquirente, si era avvicinata al negoziante chiedendo informazioni su della merce e, profittando di un momento di distrazione, con gesto rapido e quasi impercettibile, si era appropriata di alcune banconote che il negoziante aveva nel portafoglio.

Come se non bastasse, ne aveva approfittato anche per fare della spesa per proprie necessità, con quei soldi che la stessa aveva sottratto. Quando il commerciante ha verificato l’ammanco della somma ha provato a rincorrere la delinquente, ma questa si era già dileguata.

La donna, infatti, con fare spedito, si recava presso la stazione ferroviaria per salire sul primo treno utile per Civitanova  al fine di sottrarsi ad eventuali controlli. Non aveva fatto però i conti con la Squadra Volanti della Questura, che già la attendeva sul posto e che già la monitorava per i suoi trascorsi criminali. La donna, una volta identificata, cercava di  spiegare la sua presenza nella città con l’esigenza di aver fatto della spesa nel centro, negando di aver percorso le strade del centro. Peccato che due poliziotti della Squadra Volanti, in servizio di pattugliamento, l’avevano vista proprio in quel negozio e subito dopo il furto erano riusciti ad ottenere una precisa descrizione della malvivente. Inoltre, gli stessi poliziotti sono riusciti a controllare, poco distante dalle vie del centro, un’altra ragazza di etnia rom – presumibilmente una complice – che si aggirava tra le vie del centro che,      allo stesso modo, non giustificava la sua presenza in città.

La donna di etnia rom che ha commesso il furto verrà quindi denunciata all’autorità giudiziaria per furto con destrezza. Unitamente all’altra ragazza verranno proposte al Questore per la misura preventiva del foglio di via obbligatorio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *