martedì, Aprile 13, 2021
Home > Marche > A Fermo speciale appuntamento con il trekking urbano: “L’appetito vien guardando”

A Fermo speciale appuntamento con il trekking urbano: “L’appetito vien guardando”

< img src="https://www.la-notizia.net/bullismo" alt="bullismo"

In occasione della XV Giornata del Trekking Urbano la Città di Fermo propone mercoledì 31 ottobre un originale percorso dedicato al cibo, alla scoperta dell’arte, delle storie, delle tradizioni e degli antichi strumenti conservati in città. Percorso lungo due chilometri (con due turni di partenzaalle ore 10.30 e alle ore 15.30, da Largo Fogliani).

Prima tappa di questo interessante percorso sarà l’Oratorio di Santa Monica, dove, oltre ad ammirare una famosa scena del banchetto, si andrà alla ricerca di un alimento importantissimo e di un famoso santo vegetariano.

Il percorso proseguirà in due luoghi suggestivi: il cinquecentesco frantoio di Casa Raccamadoro, che oggi ospita un’elegante osteria, e le splendide cucine di Palazzo Romani Adami, gioiello dello storico palazzo nobiliare. Verranno poi raccontate la storia di una rivolta avvenuta a causa del cibo più diffuso al mondo e si potrà ammirare una tela poco conosciuta della collezione civica “La cena in Emmaus” di Eberard Keil, allievo di Rembrant.

Il percorso proseguirà al Girfalco nella Cripta della Cattedrale e verrà concluso in via Leopardi, scoprendo quali piatti amava e quali invece detestava il grande poeta. Per finire verrà ricordato come una tranquilla cena di benvenuto, svoltasi cinquecento anni fa, si sia trasformata in una strage efferata.

Il trekking urbano è una proposta di turismo lento sempre più apprezzata e diffusa e consiste in percorsi a piedi che toccano tutti i luoghi dove è possibile entrare in contatto con gli aspetti più caratteristici e interessanti di una città. Sviluppa un turismo sostenibile e rispettoso, praticabile da tutti a qualsiasi età e senza necessità di particolari equipaggiamenti.

Informazioni al numero di telefono 0734.217140 (Biglietteria  dei Musei di Fermo) o agli indirizzi mail: museidifermo@comune.fermo.it; fermo@sistemamuseo.it o al sitowww.trekkingurbano.info.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *