mercoledì, Gennaio 27, 2021
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > A Hildesheim, in Germania, come una serata in Oltrepò Pavese

A Hildesheim, in Germania, come una serata in Oltrepò Pavese

< img src="https://www.la-notizia.net/hildesheim" alt="hildesheim"

HILDESHEIM (Germania) – In occasione della diciottesima settimana della lingua italiana nel mondo, l’autore, regista e attore Davide Ferrari, con il suo accompagnatore musicale Giacomo De Barbieri, si sono esibiti a Hildesheim – bella città di oltre 100mila abitanti in Bassa Sassonia – con il loro spettacolo teatrale dal titolo: “RISONANZE – le voci dell´Appennino”.  La grande Riedel Saal della Volkshochschule (VHS) era quasi piena di spettatori. Il pubblico, prevalentemente tedesco, ha seguito con entusiasmo le affascinanti storie della “Valle Versa” raccontate da Davide Ferrari. L´efficacia del racconto, che ha riportato alla memoria (risuonare) storie che sembravano quasi sbiadite nel tempo, è stata dimostrata in modo evidente dalla partecipazione del pubblico, che ha potuto seguire bene la narrazione grazie ad una traduzione proiettata sullo schermo.

“Ricordarsi è vivere”. Con questo pensiero Davide Ferrari ha presentato il territorio dell’Oltrepò Pavese, incoraggiando questa parte più settentrionale dell’Appennino ad avere una propria voce. Con molta arguzia e spontaneità, l’artista italiano riesce a far rivivere l’anima segreta dei luoghi in cui è stata scritta la storia, nello spirito della Commedia dell’Arte. La sua opera teatrale ha origine nella scuola di narrazione territoriale (http://www.attivaree-oltrepobiodiverso.it/scuola-narrazione-territoriale-snt/) promossa nell´ambito del progetto Oltrepò Biodiverso della Fondazione per lo sviluppo dell´Oltrepò Pavese, che da oltre 20 anni promuove lo sviluppo socio-culturale della zona.

Dopo lo spettacolo, il pubblico ha potuto confermare il proverbio “buon vino fa buon sangue”, spesso citato da Davide Ferrari, davanti a un bicchiere di vino dell’Oltrepò Pavese. Gli ospiti sono stati invitati anche a un piccolo buffet con salame di Varzi e altre prelibatezze. L´incontro tra il pubblico e gli ospiti pavesi ha ravvivato ancora una volta la partnership tra Hildesheim e la città di Pavia, gemellate da diversi anni. Pannelli informativi con immagini della città di Pavia e scorci dell´Oltrepò Pavese, hanno avvicinato i visitatori alle bellezze della regione. I partecipanti hanno sottolineato la particolare atmosfera calorosa ed accogliente che accomuna le due città gemellate.

Il sindaco di Hildesheim Beate König e il vice console generale dr. Francesco Lo Iudice hanno accolto con parole di benvenuto gli artisti e il pubblico. Prima di proseguire il viaggio, gli ospiti di Pavia hanno visitato ed ammirato le bellezze della città di Hildesheim e i monumenti riconosciuti dall´Unesco come Patrimonio culturale mondiale. Enzo Iacovozzi, Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana, un abruzzese tenace, curatore principale dell’organizzazione della serata e dell’accoglienza agli ospiti, ha ringraziato tutti i collaboratori, la DIG Hildesheim, il gemellaggio di città Hildesheim-Pavia, la Volkshochschule che ha ospitato l´evento, il Consolato generale italiano di Hannover e la fondazione per lo sviluppo dell’Oltrepò Pavese per la proficua collaborazione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *