sabato, Dicembre 5, 2020
Home > Abruzzo > Abruzzo dal Vivo Winter 2018/2019: la firma dei 23 Comuni del cratere

Abruzzo dal Vivo Winter 2018/2019: la firma dei 23 Comuni del cratere

Dopo il successo di Abruzzo dal Vivo 2018 realizzato quest’estate, sono di nuovo tutti uniti e compatti i 23 Comuni del cratere Abruzzese dei sismi del 2016 e 2017 riunitisi questa mattina alla sede del BIM di Teramo per la firma della convenzione per la partecipazione al Bando regionale in scadenza il 2 novembre p.v. che assegna 232.000€ destinati ai progetti proposti dagli enti territoriali (comuni e reti di comuni) organizzati in collaborazione con gli organismi finanziati nell’ambito del FUS per l’Abruzzo. Il bando rispecchia quello che è l’accordo di Programma stipulato in data 21.09.2018 fra MiBAC-DGS e Regione Abruzzo ex D.M. 131/2018.

(Bando http://www.regione.abruzzo.it/system/files/cultura/contributi-finanziamenti/AllegatoA_BandoPubblico.pdf )

“Il Comune di Crognaleto” spiega il Sindaco “torna ad essere capofila della Rete di Comuni che parteciperanno insieme a questo programma di eventi invernali dopo il grande successo degli spettacoli estivi. Negli incontri avuti nel corso di Abruzzo dal Vivo edizione Summer, una cosa che è venuta fuori forte e chiara è l’esigenza da parte dei Comuni di fare rete, di agire come un’unica forza sociale e politica che possa far sentire voci che altrimenti restano sullo sfondo. L’operazione Abruzzo dal Vivo rappresenta un vero volano di ripresa che, partendo dalla organizzazione e realizzazione di progetti di spettacolo e culturali crea nel contempo reti di relazioni e di coprogettualità che potenziano la forza dei territori”.

Dopo l’aggiudicazione del bando, che sembra abbastanza sicura proprio perché tutti i Comuni si sono riuniti sotto un unico progetto, verrà comunicato quale sarà il programma degli eventi che si svolgeranno dal 1° dicembre al 7 gennaio.

Il bando ha scadenza 2 novembre2018.

I comuni partecipanti:

Comune capofila della Rete di Comuni: Crognaleto (TE).

Partecipano alla Rete i Comuni di: Teramo, Barete (AQ), Cagnano Amiterno (AQ), Campli (TE), Camporeale (AQ), Campotosto (AQ), Capitignano (AQ), Castelcastagna (TE), Castelli (TE), Civitella del Tronto (TE), Colledara (TE), Cortino (TE), Crognaleto (TE) comune capofila, Fano Adriano (TE), Farindola (PE), Isola del Gran Sasso (TE), Montorio al Vomano (TE), Pietracamela (TE), Pizzoli (AQ), Rocca Santa Maria (TE), Torricella Sicura (TE), Tossicia (TE), Valle Castellana (TE).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *