martedì, Gennaio 19, 2021
Home > Marche > Fermo, Area Vallesi: la Regione acquista 17 unità immobiliari da destinare alle famiglie evacuate dopo il sisma

Fermo, Area Vallesi: la Regione acquista 17 unità immobiliari da destinare alle famiglie evacuate dopo il sisma

< img src="https://www.la-notizia.net/vallesi" alt="vallesi"
FERMO – In questi giorni la Regione Marche, attraverso l’Erap regionale, ha comunicato al Comune di Fermo l’acquisizione delle unità immobiliari ad uso abitativo nell’area Vallesi di Fermo che consentiranno di poter ospitare 17 nuclei familiari fermani, nuclei le cui abitazioni sono state ritenute inagibili a seguito del sisma del 2016.
“Operazione molto positiva – ha detto il Sindaco Paolo Calcinaro – con alloggi destinati a casi di inagibilità di tipo E e F, un sostegno che si dà a famiglie fermane con problematiche legate alla ricostruzione post sisma e che dall’altro lato fa rivivere una zona che non era mai decollata, ora dotata anche di videosorveglianza, con la proprietà che ha effettuato interventi di recupero ed il Comune che ha ripreso e riaperto i parcheggi pubblici”.
Come noto, l’Ente Regionale per l’abitazione pubblica (Erap) aveva emesso tre avvisi, di cui l’ultimo in ordine di tempo nel novembre 2017, di manifestazione di interesse per l’acquisto di immobili invenduti da utilizzare per l’emergenza abitativa del terremoto nelle Marche, in sostituzione delle Sae e del Cas (Contributo Autonoma Sistemazione).
In particolare, nell’avviso si parlava di unità immobiliari ad uso abitativo, libere e disponibili, sul libero mercato da destinare temporaneamente a soggetti residenti in edifici danneggiati o distrutti dagli eventi sismici o dichiarati inagibili.
Fermo, in particolare, con queste 17 unità immobiliari darà alloggio ad altrettanti nuclei familiari del centro storico e delle zone limitrofe, ovvero la parte della città dove si è registrato il maggior numero di persone evacuate a causa dell’inagibilità delle loro abitazioni. Nell’area Vallesi, in particolare, sono stati effettuati già nei mesi estivi da parte dell’impresa proprietaria anche gli interventi di recupero dell’intero contesto, compreso dunque il verde, gli ascensori, le parti comuni e interventi di rifinitura. Nella zona è stato installato anche un sistema di videosorveglianza (che comprende in complesso 22 telecamere).
La Protezione Civile delle Marche ha anche comunicato che è stato stanziato un contributo di 4 mila euro per l’acquisto di mobilio ed eventuale trasloco a beneficio degli assegnatari degli immobili acquistati dall’Erap.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *