martedì, Maggio 11, 2021
Home > Marche > Giovani che leggono poco. Le cifre delle Marche e le biblioteche sul territorio

Giovani che leggono poco. Le cifre delle Marche e le biblioteche sul territorio

Ancona – In Italia si legge poco rispetto a molti altri paesi europei. I ragazzi e i bambini visto il cattivo esempio dei genitori, al di là dei libri scolastici, non sono grandi divoratori di libri. Secondo il sito di statistiche Openpolis, si stima che solo la metà dei bambini e ragazzi per la precisione il 52,8% abbia letto almeno un libro negli ultimi 12 mesi.Che dire delle medie regionali? Le Marche non fanno una grande figura a tal proposito. Infatti il 52,5%, dunque un ragazzo su due in media con i coetanei della Penisola non ha letto nemmeno un un libro negli ultimi 12 mesi. In questa classifica sono all’8° posto. In vetta si trovano Sicilia (72,60%), Campania (69,4%) Calabria (66%). Le Marche sono precedute di un soffio dall’Abruzzo con 52,8% A parti inverse, cioè chi legge di più, troviamo in vetta la provincia di Trento con solo il 32,6% di ragazzi che non amano leggere molto. Vengono poi la Liguria(36,9%) la Valle d’Aosta (31,7%). Ma quante sono le biblioteche sparse sul territorio che permetterebbero per chi vuole leggere,la fruizione gratuita dei libri? Qui il calcolo viene fatto considerando il numero di biblioteche pubbliche e non specializzate ogni 1.000 ragazzi dai 6 ai 17 anni. Le Marche hanno un rapporto di 1,08 biblioteche ogni mille ragazzi. Non è molto, ma vanno considerati anche il numero di ragazzi residenti. Per esempio al top della classifica troviamo Valle d’Aosta (3,9) Molise (3,4) e Sardegna( 2,2). Si tratta di regioni non molto popolate, anche se poi in fondo troviamo regioni con una certa densità di abitanti come Lazio (0,56) e Campania (0,64), dove evidentemente i luoghi della cultura libraria pubblica non sono molto diffusi. Visto che sono disponibili anche i dati per ogni comune vogliamo vedere quali città delle Marche sono più fornite di biblioteche accessibili a tutti. Se continuiamo con il rapporto biblioteche/ragazzi al primo posto troviamo Bolognola (MC) con 1 ogni 90 abitanti Ma è un dato non molto significativo perché i ragazzi sono solo 11. Allora concentriamo sui maggiori centri della regione. Su tutti svetta Pesaro con 9 biblioteche. Segue Macerata con 7, Fermo con 6, Recanati 5, Osimo 4; poi vengono con 3 Ancona, Matelica, Treia, Camerino Monteprandone, Ripatransone e Fano. Sono 2 a Fabriano, Sassoferrato, Ostra, Jesi, Cingoli, San Ginesio, Tolentino, San Severino Marche, Civitanova Marche, Cupra Marittima, Cantiano , Pergola, Urbania, Urbino, Colli al Metauro,Cartoceto Mondavio, Montegiorgio e Montegranaro. Spicca apparentemente negativo con una sola biblioteca, il dato di Ascoli Piceno, San Benedetto del Tronto, Porto Sant’Elpidio, Porto San Giorgio e Grottammare, località non tra la più piccole. Va considerato però,ed è il caso di Ascoli, San Benedetto, Urbino e altri centri, che non tutte le biblioteche sono uguali: alcune posseggono migliaia di volumi fruibili anche se si trovano fisicamente in una sola sede o in un solo edificio della località.

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Roberto Guidotti
Giornalista pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti delle Marche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *