venerdì, Gennaio 22, 2021
Home > Marche > Bocciato alla Camera l’emendamento anticorruzione. L’ex ministro Delrio saluta Macerata per recarsi in fretta a Roma

Bocciato alla Camera l’emendamento anticorruzione. L’ex ministro Delrio saluta Macerata per recarsi in fretta a Roma

MACERATA – 384 sì e 239 no, con questi voti la Camera non ha approvato l’emendamento anticorruzione, caro al governo Lega-M5S.
Si conclude con questo colpo di scena, un altro interessante appuntamento presente nel programma Incontri d’Autunno organizzato dal Circolo Aldo Moro.
L’evento che si è svolto ieri sera all’Hotel Claudiani di Macerata, ha avuto come protagonista il Capogruppo del PD alla Camera dei Deputati, Graziano Delrio, che dopo aver ricevuto la comunicazione, ha lasciato di fretta la nostra città, per recarsi con urgenza nella Capitale.
Questa notizia ha generato un forte applauso da parte del folto pubblico presente all’evento, che era già emotivamente carico per il tema “Agenda Città”, dove l’onorevole ha trattato diversi temi di carattere sociale, rispondendo in modo dettagliato alle domande poste dall’Assessore dei lavori pubblici del Comune di Macerata,  Narciso Ricotta.
Immigrazione, speculazione finanziaria, tecnologia, scuola e sanità sono stati i punti salienti dell’ex Ministro delle Infrastrutture e dei trasporti.
Presidente ANCI ed ex Sindaco di Reggio Emilia, nel dibattito, Graziano Delrio ha evidenziato che una città per vivere bene, deve avere una comunità unita con servizi capaci di soddisfare le esigenze dei cittadini, a cominciare dagli ospedali e dai medici, che come lui mettono al centro la salute dei pazienti.
Vivace ed interessante, la seconda parte dell’incontro che ha dato voce al pubblico.
Fra i vari interventi, c’è stato quello del Sindaco di Belforte del Chienti, Roberto Paoloni, che ha espresso al politico del PD la sua preoccupazione per il destino delle province e delle zone marchigiane segnate dal sisma.
Sempre tra i vari quesiti, un altro tema che ha colpito l’attenzione dell’onorevole del PD è stato il femminicidio.
“Le donne spesso sono vittime all’interno delle mura
domestiche”-afferma l’ex Ministro-
” La violenza in casa è molto più grave di quella in strada, perché è omertosa e quando accadono questi fatti, noi uomini dobbiamo insegnare ai nostri figli a non compiere simili gesti, perché una donna merita rispetto a cominciare dalla famiglia”.
Infine, Delrio apre una parentesi sul tema droga, che sta distruggendo il futuro di tanti giovani.
Per questo è fondamentale che in Parlamento siano trattati anche questi argomenti, perché come ha ribadito l’onorevole, il PD non deve pensare al proprio ombelico, ma ha il compito di collaborare con i politici per il benessere degli italiani.

Elisa Cinquepalmi

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *