martedì, Aprile 13, 2021
Home > Lazio > Festa dell’Albero a Cori e Giulianello

Festa dell’Albero a Cori e Giulianello

< img src="https://www.la-notizia.net/festa" alt="festa"

Anche nel paese lepino la giornata ambientalista è stata dedicata ai temi dell’accoglienza e della solidarietà, contro ogni razzismo e intolleranza.

Anche quest’anno il Comune di Cori e l’Istituto Comprensivo “Cesare Chiominto” hanno aderito alla Festa dell’Albero, la campagna nazionale di Legambiente che ogni 21 Novembre promuove l’importanza del verde per contrastare le emissioni di CO2, l’inquinamento dell’aria, prevenire il rischio idrogeologico e la perdita di biodiversità, attraverso un semplice e simbolico gesto come la piantumazione. Questa 24^ edizione era dedicata ai temi dell’accoglienza e della solidarietà, contro il razzismo e l’intolleranza.

Protagonisti della giornata gli alunni dei plessi scolastici di ogni ordine e grado di Cori e Giulianello. I cinquenni dell’infanzia “Salvatore Merchetti” e “Gianni Rodari”; le terze B e C della primaria “Virgilio Laurienti” e le quarte A e B della “Don Silvestro Radicchi”; le prime A, B e C della secondaria di primo grado “Ambrogio Massari” ed E ed F della “Salvatore Marchetti”. Hanno letto, recitato, cantato ed illustrato i loro lavori tematici, frutto del percorso educazionale realizzato in classe in questi mesi.

Sono stati messi a dimora un leccio donato da Cristina Brusaporci, al Parco Fratelli Cervi, risistemato dal Gruppo Montana 1 Sentieri e Natura Onlus, e un corbezzolo offerto dall’Associazione “Chi dice donna” al Parco Verdeazzurro. Altre 12 piante di specie diverse sono state date dal Comando dei Carabinieri Forestali di Cori, dall’Associazione Naucrates Onlus e dall’Associazione Argonauti Onlus. Di queste, un leccio è stato piantato al giardino di Piazza Signina, un corbezzolo alla scuola “Gianni Rodari”.

Le restanti verranno impiegate in altre aree del paese nell’ambito del progetto di realizzazione degli eco-musei, spazi aperti restaurati da un punto di vista paesaggistico ed ambientale, valorizzati e naturalmente riequilibrati con il trapianto di essenze autoctone e la tutela della biodiversità. Alle cerimonie erano presenti genitori, docenti, cittadini. Tra le autorità hanno partecipato il Sindaco Mauro De Lillis, l’Assessore all’Ambiente Luca Zampi, la vicaria del dirigente scolastico Fiorella Marchetti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *