mercoledì, Gennaio 27, 2021
Home > Italia > Vola a Tenerife e sfregia con l’acido la ex: arrestato 45enne italiano

Vola a Tenerife e sfregia con l’acido la ex: arrestato 45enne italiano

< img src="https://www.la-notizia.net/tenerife" alt="tenerife"

TENERIFE – Una storia finita da tempo, ma l’orgoglio ferito non accettava l’abbandono. Entrambi si erano rifatti una vita e intrapreso altre relazioni. Tuttavia per lui non era ancora acqua passata: doveva vendicarsi della ex, la cui unica colpa era stata quella di averlo lasciato.

Così decide di volare alle Canarie e porta con sè una donna, che avrebbe fatto passare per sua figlia ma che probabilmente è la nuova compagna. Rintraccia la 26enne in prossimità della sua abitazione e le getta addosso dell’acido, sfregiandola in viso. Lui, 45enne bodybuilder, è nato e cresciuto a Busto Arsizio. E’ attualmente rinchiuso nel carcere di Tenerife, dopo essere stato bloccato mentre cercava di far rientro in Italia. E’ accusato di lesioni aggravate e di violenza di genere. La vittima si chiama Maria ed è una 26enne del posto. La storia con il 45enne era terninata oltre un anno fa, ma sembra che lui fosse solito ancora inviarle messaggi non proprio rassicuranti, tanto che la giovane avrebbe sporto diverse denunce contro l’ex compagno italiano.

Senza una parola, sotto l’abitazione della ragazza, il 45enne ha tirato fuori una boccetta dalla tasca, gettandole il contenuto sul viso. Ci sarebbero due testimoni oculari, che avrebbero prestato i primi soccorsi alla giovane e lanciato l’allarme. La ragazza è stata così condotta in ospedale. Dagli accertamenti effettuati risulterebbe essere stato compromesso un occhio.

Quando gli agenti della Polizia Nazionale sono arrivati a casa della 26enne, secondo un quotidiano spagnolo, l’hanno trovata in bagno, in preda al dolore e alla disperazione. Agli agenti Maria ha immediatamente indicato l’ex fidanzato italiano quale responsabile della sua aggressione, dopo aver ricordato ai poliziotti di aver sporto varie denunce insieme al nuovo compagno, perché da mesi continuava a ricevere messaggi minatori da parte del 45enne. L’ultimo a poche ore dalla brutale aggressione, nel quale l’uomo avrebbe manifestato i suoi progetti. Minacce che la giovane non avrebbe preso in considerazione credendo che il suo ex fosse in Italia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *