domenica, Dicembre 5, 2021
Home > Italia > Vola a Tenerife e sfregia con l’acido la ex: arrestato 45enne italiano

Vola a Tenerife e sfregia con l’acido la ex: arrestato 45enne italiano

< img src="https://www.la-notizia.net/tenerife" alt="tenerife"

TENERIFE – Una storia finita da tempo, ma l’orgoglio ferito non accettava l’abbandono. Entrambi si erano rifatti una vita e intrapreso altre relazioni. Tuttavia per lui non era ancora acqua passata: doveva vendicarsi della ex, la cui unica colpa era stata quella di averlo lasciato.

Così decide di volare alle Canarie e porta con sè una donna, che avrebbe fatto passare per sua figlia ma che probabilmente è la nuova compagna. Rintraccia la 26enne in prossimità della sua abitazione e le getta addosso dell’acido, sfregiandola in viso. Lui, 45enne bodybuilder, è nato e cresciuto a Busto Arsizio. E’ attualmente rinchiuso nel carcere di Tenerife, dopo essere stato bloccato mentre cercava di far rientro in Italia. E’ accusato di lesioni aggravate e di violenza di genere. La vittima si chiama Maria ed è una 26enne del posto. La storia con il 45enne era terninata oltre un anno fa, ma sembra che lui fosse solito ancora inviarle messaggi non proprio rassicuranti, tanto che la giovane avrebbe sporto diverse denunce contro l’ex compagno italiano.

Senza una parola, sotto l’abitazione della ragazza, il 45enne ha tirato fuori una boccetta dalla tasca, gettandole il contenuto sul viso. Ci sarebbero due testimoni oculari, che avrebbero prestato i primi soccorsi alla giovane e lanciato l’allarme. La ragazza è stata così condotta in ospedale. Dagli accertamenti effettuati risulterebbe essere stato compromesso un occhio.

Quando gli agenti della Polizia Nazionale sono arrivati a casa della 26enne, secondo un quotidiano spagnolo, l’hanno trovata in bagno, in preda al dolore e alla disperazione. Agli agenti Maria ha immediatamente indicato l’ex fidanzato italiano quale responsabile della sua aggressione, dopo aver ricordato ai poliziotti di aver sporto varie denunce insieme al nuovo compagno, perché da mesi continuava a ricevere messaggi minatori da parte del 45enne. L’ultimo a poche ore dalla brutale aggressione, nel quale l’uomo avrebbe manifestato i suoi progetti. Minacce che la giovane non avrebbe preso in considerazione credendo che il suo ex fosse in Italia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net