mercoledì, Gennaio 20, 2021
Home > Abruzzo > Ricostruzione: Lolli riceve il ministro Centinaio

Ricostruzione: Lolli riceve il ministro Centinaio

< img src="https://www.la-notizia.net/centinaio" alt="centinaio"

L’Aquila – Turismo, ricostruzione e questione del recupero delle tasse sospese dopo il terremoto del 2009 chiesto dalla Commissione Europea, sono stati gli argomenti affrontati ieri mattina nel corso dell’incontro che il Presidente della Regione, Giovanni Lolli, ha avuto a Palazzo Silone con il ministro per Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Gian Marco Centinaio. Parlando di quest’ultimo argomento, che potrebbe rappresentare un durissimo colpo alle attività produttive ed economiche nei territori colpiti dal sisma del 2009, Lolli ha detto che “si tratta di una situazione assurda e ingiusta che per inerzia e omissioni dei governi precedenti, mette in serie difficoltà le imprese che hanno investito e che continuano a garantire livelli occupazionali nei territori del cratere”.

Quanto ai problemi della ricostruzione, Giovanni Lolli, che ha detto al ministro di aver avuto al riguardo numerosi incontri con il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti, ha ribadito che “la Regione Abruzzo intende lavorare insieme con il governo Conti allo scopo di sbloccare al più presto i processi di ricostruzione che a causa del rinnovo dei vertici degli uffici speciali e dei ritardi nella nomina del successore di Paola De Micheli nel ruolo di commissario straordinario alla ricostruzione, sta causando un ingolfamento nell’esame delle pratiche, con la conseguenza di ritardare, oltre alla ricostruzione pubblica, anche quella privata”. In proposito Centinaio ha detto che il governo “sta cercando di costituire un tavolo per la ricostruzione intorno al quale siederanno il commissario straordinario, i ministri interessati e i presidenti delle regioni, in modo da fare sintesi e risolvere le questioni”. Commentando il problema dell’allineamento delle legislazioni vigenti sulla ricostruzione dei vari terremoti che hanno colpito L’Aquila e il centro Italia, Centinaio si è detto convinto che “la burocrazia sia il male peggiore di questo Paese”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *