domenica, Maggio 16, 2021
Home > Italia > Manovra: quota 100 e reddito di cittadinanza slittano al Senato

Manovra: quota 100 e reddito di cittadinanza slittano al Senato

Ogni giorno più accidentato il cammino parlamentare della nuova manovra di Bilancio per il governo Conte, sempre alle prese con la serrata trattativa in corso con la Commissione Europea che mira alla riduzione del deficit 2019 verso quota 2% nel tentativo di evitare il rischio di una procedura di infrazione contro l’Italia che potrebbe causare ulteriori e più gravi turbolenze sui mercati finanziari.

Le misure fondamentali della Manovra reddito di cittadinanza e ‘quota 100’ – essendo ormai svanita fra sempre più fitti banchi di nebbia la promessa elettorale della “flat tax” voluta per ridurre l’enorme peso fiscale che grava sulle spalle dei contribuenti – saranno affrontati nel corso dell’iter della Manovra al Senato.

Lo conferma il presidente della commissione Bilancio della Camera Borghi della Lega,dopo le voci su un rinvio delle norme più delicate. “A questo punto se ne parla all’arrivo della Manovra in Senato perché alla Camera i termini sono scaduti”, afferma al Gr1 Rai.

Tra gli emendamenti dei relatori presentati intanto in commissione, spunta la possibilità per le Regioni di fare 4000 assunzioni nei centri per l’impiego, misura che accompagnerà il Reddito di cittadinanza comportando però in tal modo ulteriori costi per il già pericolante bilancio dello Stato.

Redazione
La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.