venerdì, Aprile 23, 2021
Home > Italia > Catania, calci e pugni alla madre durante una lite familiare: arrestato

Catania, calci e pugni alla madre durante una lite familiare: arrestato

capistrello

CATANIA – La Polizia di Stato ha arrestato il pregiudicato M.C. (classe ‘58) per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate.

Personale delle Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, su disposizione della S.O., veniva inviato presso un’abitazione sita nel quartiere Picanello ove era stata segnalata una animata lite in famiglia con soggetto armato di coltello. Sul posto gli operatori dopo essere entrati all’interno dell’appartamento, trovavano due uomini riversi a terra, uno con il volto tumefatto e una ferita sullo zigomo destro e l’altro con ferite sanguinanti al braccio dx e alla mano dx. Gli agenti accertavano che il M. C. era entrato all’interno dell’abitazione, per futili motivi ed in preda all’ira e, brandendo una forbice aveva colpito più volte il fratello Alessandro agli arti superiori; questi al fine di difendersi aveva colpito l’aggressore al volto procurandogli una ferita allo zigomo destro.

All’interno dell’abitazione veniva identificata l’anziana madre dei due che durante l’episodio era stata anche lei colpita da M. C. con calci e pugni.

L’aggressore, nonostante la presenza degli agenti di Polizia che nel frattempo lo avevano bloccato cercando di trattenerlo con non poca difficoltà, aveva continuato a minacciare di morte il fratello profferendo le seguenti parole: “Tanto ti ammazzo”.

M. C., già nel mese di ottobre dello scorso anno, aveva tentato di aggredire la madre e il fratello sempre utilizzando delle forbici senza però riuscire nell’intento.

Pertanto, il soggetto veniva tratto in arresto per i reati sopra indicati e condotto presso gli uffici della Questura di Catania; lo stesso, su disposizione del P.M. di turno, veniva associato presso la locale Casa Circondariale di “Piazza Lanza” in attesa della convalida del Giudice.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *