lunedì, Gennaio 25, 2021
Home > Marche > Fermo con Torre di Palme alla prima festa dei borghi marchigiani a Grottammare

Fermo con Torre di Palme alla prima festa dei borghi marchigiani a Grottammare

< img src="https://www.la-notizia.net/grottammare" alt="grottammare"
La prima festa dei borghi marchigiani che si è tenuta qualche giorno fa a Grottammare è stata l’occasione per l’assessore alla cultura ed al turismo di Fermo Francesco Trasatti (foto) di fare il punto su quanto si sta facendo a e per Torre di Palme.
Procedono, infatti, i lavori per la realizzazione l’allestimento del museo archeologico, un nuovo sito culturale che arricchirà la variegata offerta culturale della città e rappresenterà un’opportunità in più per il turista di visitare il borgo oltre che con le sue bellezze naturali, la sua storia ed il suo fascino. Inoltre –  ha annunciato Trasatti – verrà rafforzato il punto informativo che costituirà anche una porta regionale dei borghi, dal mare ai monti, con materiale informativo e merchandising.
Torre di Palme, il cui titolo di borgo onorario dell’associazione dei borghi più belli d’Italia è stato prorogato fino al 2020, ha dunque partecipato alla cerimonia che è stata preceduta dall’assemblea annuale dell’associazione, nata a Treia nel 2015 “con lo scopo – ha spiegato il presidente Amato Mercuri, già sindaco di Moresco – di fare promozione in rete”. L’associazione è legata a doppio filo con il Club nazionale dei Borghi più Belli d’Italia ed ha l’obiettivo di interfacciarsi con la Regione Marche.
Tra i progetti futuri dell’associazione dei Borghi:
–  il maggiore coinvolgimento del mondo scolastico, che a Torre di Palme vede già la locale scuola media parte attiva con la partecipazione in molte iniziative degli alunni in veste di guide turistiche,
– la recente partnership con FICO Eataly World – Fabbrica italiana Contadina di Bologna,
– il progetto “Borghi liberi dalla plastica” da attuare nel 2019.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *