lunedì, 24 Febbraio, 2020
Home > Mondo > Strasburgo, il killer è stato ucciso. L’Isis rivendica l’attacco

Strasburgo, il killer è stato ucciso. L’Isis rivendica l’attacco

L’attentatore di Strasburgo, Cherif Chekatt, è stato rintracciato e ucciso dalla polizia. Il giovane 29enne, che ha aperto il fuoco sulla folla ai mercatini di Natale martedì sera, non aveva mai lasciato la città. Per due giorni è stato braccato con una ingente caccia all’uomo con oltre 700 uomini delle forze di sicurezza.

La fuga del terrorista è finita a Rue Lazaret, dove i passanti, dietro le transenne, hanno applaudito lungamente i poliziotti impegnati nel blitz decisivo. A segnalare la presenza di Cherif Chekatt nel quartiere sarebbe stata una donna che lo ha riconosciuto mentre l’attentatore camminava per strada ed ha avvertito la polizia. Il killer, raggiunto dagli agenti, ha immediatamente aperto il fuoco. I poliziotti hanno reagito, colpendolo a morte.

Subito dopo la sua morte, l’Isis ha rivendicato l’attacco: “Chekatt era un nostro soldato” ed ha “portato avanti l’operazione per vendicare i civili uccisi dalla coalizione internazionale”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *