mercoledì, Dicembre 8, 2021
Home > Marche > Corinaldo, offese social alle vittime. I familiari: “Segnalati i profili offensivi”

Corinaldo, offese social alle vittime. I familiari: “Segnalati i profili offensivi”

< img src="https://www.la-notizia.net/vittime" alt="vittime"

CORINALDO – Non ci si può esimere dal chiedersi se certe manifestazioni di pensiero possano essere definite umane. Le vittime della strage di Corinaldo sono state uccise due volte. La prima nella calca provocata dal fuggi fuggi e dal crollo che ha causato sei morti: una mamma e cinque adolescenti. La seconda quella che vede le vittime della Lanterna Azzurra di Corinaldo “navigare” sui social tra commenti sessisti e valutazioni prive di congizione logica: “Quando diventi un influencer da morto”. E su internet si scatena l’inferno.  Un insieme di insulti sessisti, bestemmie e brutte parole rivolte ai giovani rimasti uccisi, lanciati verso di loro da giovani più o meno coetanei. Si tratta i soggetti che dicono di “godere” della loro morte, senza conoscerli. Ma fortunatamente è già partito il contrattacco. Sempre sui social, infatti, molti si dissociano. E i familiari: “Segnalati i profili offensivi”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net