sabato, Gennaio 16, 2021
Home > Marche > Corinaldo, offese social alle vittime. I familiari: “Segnalati i profili offensivi”

Corinaldo, offese social alle vittime. I familiari: “Segnalati i profili offensivi”

< img src="https://www.la-notizia.net/vittime" alt="vittime"

CORINALDO – Non ci si può esimere dal chiedersi se certe manifestazioni di pensiero possano essere definite umane. Le vittime della strage di Corinaldo sono state uccise due volte. La prima nella calca provocata dal fuggi fuggi e dal crollo che ha causato sei morti: una mamma e cinque adolescenti. La seconda quella che vede le vittime della Lanterna Azzurra di Corinaldo “navigare” sui social tra commenti sessisti e valutazioni prive di congizione logica: “Quando diventi un influencer da morto”. E su internet si scatena l’inferno.  Un insieme di insulti sessisti, bestemmie e brutte parole rivolte ai giovani rimasti uccisi, lanciati verso di loro da giovani più o meno coetanei. Si tratta i soggetti che dicono di “godere” della loro morte, senza conoscerli. Ma fortunatamente è già partito il contrattacco. Sempre sui social, infatti, molti si dissociano. E i familiari: “Segnalati i profili offensivi”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *