martedì, Marzo 2, 2021
Home > Marche > Strage di Corinaldo, la comunità riparte dai bambini. Indagini sui cellulari

Strage di Corinaldo, la comunità riparte dai bambini. Indagini sui cellulari

< img src="https://www.la-notizia.net/strage-di" alt="strage di"

CORINALDO – Strage di Corinaldo, ripartire è difficile. Ma, nel periodo più delicato dell’anno, quello dedicato agli affetti, ai ricordi, al presente e al futuro Corinaldo, dopo la terribile strage che ha colpito la priopria comunità, con i drammatici fatti della Lanterna Azzurra, riparte dai bambini. Il Natale di Corinaldo sarà infatti minimale e sobrio, come è giusto che sia, e vedrà attività per lo più dedicate ai più piccoli: concerti di voci bianche, laboratori, pesche, letture di fiabe, una castagnata, il gioco della tombola. Nel frattempo, però, proseguono le indagini sulla calca che ha portato alla morte sei persone (una mamma di 39 anni e 5 adolescenti) presenti alla Lanterna Azzurra, insieme a molti altri, in occasione del presunto concerto del trapper Sfera Ebbasta. La Procura presso il tribunale per i minorenni di Ancona ha infatti affidato l’incarico relativamente alla perizia che dovrà essere effettuata su cellulari e altri dispositivi elettronici all’analista forense Luca Russo, già impiegato per quanto riguarda l’omicidio di Pamela Mastropietro. Il lavoro di analsi sarà teso a ricosrtuire i dettagli della serata: presenze, contatti, risvolti. Nella giornata di oggi è stato inoltre reso noto che il Comune di Corinaldo si costituirà parte civile nel processo che scaturirà al termine delle indagini sulla tragedia della discoteca Lanterna Azzurra.
Lo ha annunciato il sindaco Matteo Principi in una conferenza stampa, in cui ha parlato delle mosse dell’amministrazione comunale per arrivare alla verità su quanto accaduto nella notte tra venerdì 7 e sabato 8 dicembre.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *