giovedì, giugno 20, 2019
Home > Italia > Alghero, uccisa dal marito due giorni prima di Natale. La Procura: “Nessuna denuncia presentata”

Alghero, uccisa dal marito due giorni prima di Natale. La Procura: “Nessuna denuncia presentata”

< img src="https://www.la-notizia.net/alghero" alt="alghero"

ALGHERO – La Procura della Repubblica di Sassari puntualizza che, in relazione al procedimento penale relativo alla morte di Michela Fiori, non risulterebbero presentate alle forze di polizia ed ai “nostri Uffici denunce, esposti o querele aventi ad oggetto minacce, aggressioni o atti intimidatori posti in essere dall’indagato Marcello Tilloca”. Michela Fiori è stata brutalmente uccisa a 40 anni due giorni prima di Natale. Sarebbe stata strangolata dal marito, Marcello Tilloca, 42 anni, che si è costituito nel tardo pomeriggio di domenica 23 dicembre ai carabinieri, confessando il delitto. La coppia si trovava in una fase molto delicata della propria vita, in quanto stava affrontando una brutta separazione, con due figli minorenni. L’uomo si barcamenava tra due lavori. Lei lavorava presso la Kcs Caregiver Cooperativa Sociale A R.L. E si batteva strenuamente contro la violenza sulle donne. La stessa violenza della quale è rimasta vittima lei stessa, perdendo la vita. L’ennesimo femminicidio che segue la fine di un rapporto, di fronte alla quale non ci si rassegna. L’ennesima morte che, stavolta ad Alghero, lascia orfani, famiglie consumate nel dolore ed un vuoto incolmabile.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: