sabato, Gennaio 23, 2021
Home > Abruzzo > La Consigliera di Parità della Provincia di Teramo: “No alla chiusura dell’Unionalpha”

La Consigliera di Parità della Provincia di Teramo: “No alla chiusura dell’Unionalpha”

“Neanche le agevolazioni erogate dall’Inps per favorire l’assunzione di donne, anche over 50, come il Bonus Assunzioni Donne 2018 o l’Incentivo Occupazione Mezzogiorno, sono servite a ridare impulso e a creare condizioni vantaggiose per ricollocare, nelle nostre aziende teramane, donne disoccupate”.

Ad affermarlo è la Consigliera di Parità della Provincia di Teramo, Monica Brandiferri, preoccupata dalla notizia che nel Comune di Campli, ricompreso nell’area della Comunità Montana della Laga zona “M”, si potranno perdere diciassette posti di lavoro. “Non possiamo assolutamente permetterci di mandare a casa nemmeno una sola delle lavoratrici dell’Unionalpha visto il prezzo che le nostre zone montane stanno pagando in termini di spopolamento e abbandono dopo il sisma del 2016, i territori dell’entroterra sono sempre più isolati, destinati a morire se non è salvaguardato il poco rimasto anche in termini di opportunità di lavoro, soprattutto femminile, aggiunge la Consigliera, che mai come ora è ai minimi storici”.

Sono certa, aggiunge la Consigliera di Parità provinciale, che il Responsabile Regionale per le Relazioni Industriali, dottor Pierluigi Babicola, che con impegno e determinazione porta avanti il suo lavoro, le organizzazioni sindacali e la denuncia da parte della sottoscritta agli organi nazionali di riferimento, porteranno a trovare soluzioni concrete a una delle tante situazioni d’incertezza che affliggono il lavoro in provincia di Teramo, malato cronico per le donne.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *