mercoledì, Dicembre 2, 2020
Home > Abruzzo > Vento e neve in Abruzzo: il report della Protezione Civile

Vento e neve in Abruzzo: il report della Protezione Civile

weekend
Vento e neve in Abruzzo. Il Sottosegretario Regionale Mario Mazzocca ha diramato il bollettino della Sala Operativa di Protezione Civile:
“Nella giornata del 1 gennaio 2019, in seguito all’avviso di condizioni meteorologiche avverse emesso del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile e all’avviso di criticità del Centro Funzionale d’Abruzzo con previsione di fenomeni nevosi fino a basse quote, la Sala Operativa Regionale ha posto in preallerta la Colonna Mobile regionale di Protezione Civile.
Dal pomeriggio di ieri 2 gennaio 2019, a seguito del progressivo calo delle temperature e l’intensificarsi delle precipitazioni nevose a fino a quote collinari, più di venti Comuni hanno istituito i Centri Operativi Comunali (C.O.C.).
Nella stessa serata del 2 gennaio, la Sala Operativa ha inviato squadre di volontariato in soccorso di automobilisti bloccati nell’Alto Sangro e nel Comune di Castel di Sangro in supporto al C.O.C.
Nella giornata odierna, 3 gennaio, oltre 20 squadre di volontari sono state attivate per monitoraggio del territorio abruzzese nelle quattro Province.
La Sala Operativa Regionale, aperta h 24 da ieri, rimane in costante collegamento con la Sala Situazione Italia del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile, con il Centro Funzionale d’Abruzzo, le quattro prefetture abruzzesi, la Società Autostrade, Strada dei Parchi e Anas. Il personale della Sala Operativa è presente presso il Comitato Operativo Viabilità convocato stamani nelle Prefetture di Chieti e Teramo.
Allo stato attuale risultano aperti n.26 Centri Operativi Comunali: 5 in Provincia di L’Aquila (Collelongo, Villavallelonga, Castel Di Sangro, Ateleta e Pescina), 13 in Provincia di Chieti (Villalfonsina, San Salvo, Atessa, Archi, Casalbordino, Pollutri, Palena, Carunchio, Carpineto Sinello, Villa Santa Maria, Tornareccio, Guardiagrele e Colledimacine), 5 in Provincia di Pescara (Farindola, Penne, Pietranico, Caramanico Terme e Sant’Eufemia a Maiella) e 3 in Provincia di Teramo (Atri, Teramo e Giulianova)”.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net
Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *