domenica, Ottobre 17, 2021
Home > Italia > Il Comitato per gli Immigrati, la sfida: un milione di firme per il Presidente Mattarella. “Abroghi il Decreto sicurezza”

Il Comitato per gli Immigrati, la sfida: un milione di firme per il Presidente Mattarella. “Abroghi il Decreto sicurezza”

avezzano

Riceviamo e pubblichiamo: «Come Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione, accanto ai Sindaci che giustamente si sono ribellati, presentiamo questo Appello. La sfida: 1 MILIONE di firme per il Presidente Mattarella affinché abroghi il Decreto sicurezza che, presentato da Matteo Salvini e Giuseppe Conte, è stato approvato dal Consiglio dei Ministri ma sarebbe incostituzionale: la sospensione della domanda di protezione, i rimpatri, l’abolizione della protezione umanitaria ed oltre a creare illegalità, riduce l’integrazione peggiorando lo stato di vita di Migranti ed Italiani. Tra le vittime, migliaia di Stranieri, non vengono risparmiati i bambini e le donne, buttati per strada – spiega Aleksandra Matikj, Presidentessa del Comitato -. Questa nuova legge violerebbe apertamente i Valori fondamentali dell’ordinamento in Italia. Chiediamo che il Presidente Mattarella accolga le nostre firme per chiedere un REFERENDUM ABROGATIVO – continua la Matikj -. Intanto, esprimiamo la nostra gratitudine, in primis a Papa Francesco, che ricorda ai Politici che, insieme al Cardinale Angelo Bagnasco ricorda che la buona politica non è oppressione ma Solidarietà e Fratellanza, ma anche al Sindaco di Napoli Luigi De Magistris, a quello di Palermo Leoluca Orlando e a tutti gli altri rappresentanti politici, così come a tutte le Persone che nettamente si sono opposte a questo Decreto perché calpesterebbe i Diritti umani e la Costituzione italiana. 1 MILIONE di firme da presentare al Presidente della Repubblica, in un mese. Ora, questo è il nostro obiettivo. La Petizione si può firmare su Change.org: https://www.change.org/p/1-milione-di-firme-per-il-presidente-mattarella-abroghi-il-decreto-sicurezza Ringraziamo sentitamente chi firma e diffonde.»

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net