giovedì, Ottobre 22, 2020
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Anticipazioni per “Quarto Grado” dell’11 gennaio su RETE 4: la morte di Marco Vannini e quella di Daniele Belardinelli

Anticipazioni per “Quarto Grado” dell’11 gennaio su RETE 4: la morte di Marco Vannini e quella di Daniele Belardinelli

quarto grado

Anticipazioni per “Quarto Grado” dell’11 gennaio su RETE 4: la morte di Marco Vannini e quella di Daniele Belardinelli

Questa sera alle 21:25, su RETE 4 tornerà in onda la prima puntata del 2019 – decima stagione del programma – di “QUARTO GRADO” il popolare programma di cronaca nera condotto da Gianluigi Nuzzi ed Alessandra Viero.

La prima puntata del nuovo anno seguirà la tragica vicenda della morte nella serata di Santo Stefano vicino allo stadio San Siro di Daniele Belardinelli, il tifoso dell’Inter investito da un suv durante gli scontri tra ultras nerazzurri e napoletani lo scorso 26 dicembre, a Milano. Le indagini delle forze di polizia stanno indagando sulle vetture dei tifosi napoletani sospettati di essere coinvolti nella vicenda

Nel frattempo il leader  dei tifosi nerazzurri della curva dell’Inter Marco Piovella,, in carcere dal 31 dicembre con l’accusa di aver organizzato l’assalto ai tifosi partenopei da cui sarebbe stata originata la tragedia, ha chiesto tramite i propri legali la scarcerazione al Tribunale del Riesame.

Il programma, curato di Siria Magri, si occuperà anche della morte di Marco Vannini, il bagnino deceduto il 17 maggio 2015 a casa della fidanzata, Martina Ciontoli, a Ladispoli (Roma).

Nel processo d’appello, la Procura ha chiesto la conferma della pena stabilita in primo grado per Antonio Ciontoli, padre di Martina, condannato con l’accusa di omicidio volontario a 14 anni di carcere, e la estensione della medesima pena per gli altri componenti della famiglia, moglie e due figli, che invece avevano ricevuto in primo grado una pena di tre anni per omicidio colposo ed in studio di discuterà di questa tragica vicenda.

Ancora una puntata di grande interesse quindi per “”Quarto Grado” stasera alle 21:25, su RETE 4.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *