venerdì, maggio 24, 2019
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Il film consigliato stasera in TV: “BATMAN v SUPERMAN: DAWN of JUSTICE” venerdì 11 gennaio 2019

Il film consigliato stasera in TV: “BATMAN v SUPERMAN: DAWN of JUSTICE” venerdì 11 gennaio 2019

Il film consigliato stasera in TV: “BATMAN v SUPERMAN: DAWN of JUSTICE” venerdì 11 gennaio 2019 alle 21:25 su ITALIA 1

 

Batman v Superman: Dawn of Justice è un film del 2016 diretto da Zack Snyder.

Basato sui personaggi dei fumetti DC Comics, è la seconda pellicola del DC Extended Universe. Il film è scritto da Chris Terrio e David S. Goyer ed è interpretato da Ben Affleck, Henry Cavill, Amy Adams, Jesse Eisenberg, Diane Lane, Laurence Fishburne, Jeremy Irons, Holly Hunter e Gal Gadot. Si tratta della prima pellicola live-action in cui compaiono sia Batman che Superman, e segna il debutto cinematografico in live-action di Wonder Woman, Flash,Aquaman e Cyborg. In Batman v Superman: Dawn of Justice, il genio criminale Lex Luthor manipola Batman e Superman portandoli a scontrarsi tra di loro.


Il film è stato annunciato al San Diego Comic-Con International del 2013. Nel giugno 2013 sia Snyder che Goyer, regista e sceneggiatore del primo film, confermarono il loro ritorno. Snyder ha preso spunto per la realizzazione del film dai fumetti Il ritorno del Cavaliere Oscuro e La morte di Superman. Le riprese di seconda unità sono cominciate all’East Los Angeles College nell’ottobre 2013, mentre le riprese principali sono cominciate nel maggio 2014 a Detroit e si sono concluse nel dicembre dello stesso anno.

Il film è stato distribuito il 23 marzo 2016 in Italia e il 25 marzo 2016 negli Stati Uniti, anche in 3D, IMAX 3D, 4DX e 70mm. Globalmente il film ha stabilito diversi record al box-office, tra cui quello come miglior esordio per un film di supereroi con $420 milioni. Nonostante abbia ottenuto ottimi incassi, ha ricevuto critiche generalmente negative per la sceneggiatura, anche se alcuni hanno lodato lo stile visivo e le performance di alcuni attori. Un’edizionedirector’s cut, chiamata Ultimate Edition e che dispone di 30 minuti aggiuntivi, è stata distribuita digitalmente il 28 giugno 2016, e su Blu-ray e DVD il 19 luglio 2016.

La rivelazione al mondo dell’onnipotente supereroe kryptoniano Superman ha diviso l’opinione pubblica globale: c’è chi lo considera una minaccia per l’umanità e chi invece lo considera un eroe. Tra coloro che lo odiano c’è il miliardario Bruce Wayne, di Gotham City, il quale da vent’anni combatte i criminali della sua città con l’alter ego del giustiziere mascherato Batman. Bruce considera l’alieno responsabile dell’ecatombe di cittadini di Metropolis, avvenuta 18 mesi prima, durante lo scontro con il generale Zod. Contemporaneamente Superman, sotto l’identità di Clark Kent, giornalista delDaily Planet, è intenzionato a smascherare Batman, in quanto non ha mai condiviso i suoi metodi da brutale vigilante. Anche il nuovo capo dellaLexCorp, il giovane e mentalmente instabile Lex Luthor, è convinto che l’alieno sia una minaccia per l’umanità. Lex cerca quindi frammenti dikryptonite, una speciale roccia che indebolisce e danneggia i kryptoniani, trovandone il pezzo più grande nell’Oceano indiano, tra i resti della macchina terraformante di Zod: tutto ciò al fine di uccidere Superman. Lex, tuttavia, viene ostacolato dalla Senatrice June Finch, che vorrebbe processare Superman. Ad ogni modo, Luthor recupera comunque dall’oceano la kryptonite e il cadavere di Zod, al fine di usare il DNA dell’alieno morto per creare un’arma biologica da utilizzare come deterrente contro Superman.

A Nairomi, in Africa, Lois Lane, compagna e collega di Clark, sta investigando su uno spietato signore della guerra locale, ma il suo collega giornalista Jimmy Olsen, in realtà agente della CIA, viene scoperto da un militante con un tracciatore GPS nella macchina fotografica. La situazione degenera e Superman è costretto ad intervenire salvando la donna e scatenando l’ennesimo putiferio mediatico. Poco tempo dopo, Bruce Wayne si reca ad una raccolta fondi di Lex per rubare alcuni dati riguardanti il traffico illecito di una pericolosa arma dal mainframe della LexCorp, ma la misteriosa Diana Prince lo precede, poiché Luthor possiede dati compromettenti su di lei e altre persone, oltre ad una fotografia che la riguarda. Poco tempo dopo Diana, non essendo riuscita ad aprire i file di Lex protetti da una crittografia, li riconsegna a Wayne, il quale scopre che lei è una metaumana immortale e che ha combattuto nella prima guerra mondiale. Oltre a lei ci sono i dati di altri metaumani dotati di super poteri, tra cui Superman. Oltre a questo, Bruce scopre gli esperimenti di Lex con la kryptonite e decide di rubarla. Bruce ha improvvisamente una visione distopica nella quale si ritrova in uno scenario post-apocalittico e Superman è impazzito, instaurando una dittatura al comando di un esercito di umani fanatici che lo venerano. Unico a combatterlo è lo stesso Batman, a capo di un pugno di partigiani.

Nel sogno, i ribelli, alla ricerca della kryptonite, vengono traditi e massacrati, e Bruce assiste impotente all’intervento da parte di un esercito di alieni insettoidi, i Parademoni di Darkseid, il quale probabilmente ha invaso la terra e controlla anche la mente di Superman. Sempre in questa visione, Bruce viene imprigionato e Superman lo uccide, sfondandogli il petto e facendo un riferimento alla morte di una donna a lui molto cara (Lois Lane). Alla morte di Batman nell’incubo, segue il risveglio di Bruce nella vita reale, il quale riceve una breve visita da parte di Flash[3], venuto dal futuro per avvisarlo del fatto che lui aveva ragione su Superman, il quale sarebbe impazzito a causa della morte di Lois. L’incubo non era altro che il futuro e Flash, tornando indietro, ne ha modificato gli eventi. Alfred cerca di dissuadere Bruce dal combattere contro Superman, ritenendolo un suicidio, ma Batman va avanti per la sua strada e tenta di rubare la kryptonite, con l’ausilio dellaBatmobile, agli uomini di Lex ma, dopo un lungo inseguimento, il Cavaliere Oscuro viene fermato da Superman, che gli intima di ritirarsi dall’attività di vigilante mascherato.

La senatrice Finch ordina a Superman di presentarsi al Congresso per appurare se egli sia una minaccia o meno, ma Lex, che ha messo una bomba nella sedia a rotelle elettrica di Wallace Keefe, uccide tutti i presenti, camuffando il fatto come un attentato terroristico della Wayne Enterprises. La colpa ricade sull’Uomo d’Acciaio, reo secondo l’opinione pubblica di non essersi accorto dell’ordigno (poiché Lex aveva foderato di piombo il contenitore sotto il sedile, impenetrabile alla supervista di Superman). L’evento sconvolge Clark, che si allontana in zone remote sulle montagne. Nel frattempo Batman sottrae la kryptonite e costruisce un’armatura rinforzata per lo scontro con Superman e allena duramente il suo fisico per batterlo ed ucciderlo. Intanto Luthor accede con i dati biologici di Zod alla navicella coloniale kryptoniana, danneggiata da Superman nella battaglia di Metropolis, e nella camera di clonazione in rovina inganna la I.A. di bordo e fonde il suo DNA con il cadavere di Zod, per creare un antico abominio kryptoniano in grado di uccidere Superman. Dato che è a conoscenza dell’identità di Superman, Lex rapisce prima la madre adottiva Martha Kent e poi Lois, la quale stava investigando sulle azioni illecite di Lex, per attirare Clark in trappola. Salvata Lois, Superman non può uccidere Lex, poiché altrimenti la madre verrebbe bruciata viva dagli aguzzini che la tengono sotto scacco in un posto di cui neanche lo stesso Luthor ha voluto sapere l’ubicazione. Inoltre, sempre con la minaccia di uccidergli la madre, Lex impone a Clark di combattere Batman e di ucciderlo entro 60 minuti. Non avendo altra scelta, Clark cede al terribile ricatto.

Batman, ignaro della cosa, attiva il bat-segnale in una zona desolata di Gotham in attesa che arrivi Superman per lo scontro che verrà. Clark si presta dunque alla battaglia con il Pipistrello Incappucciato. Dopo pochi minuti in cui Superman manifesta nettamente la propria superiorità sul Cavaliere Oscuro, Bruce, attirandolo in una trappola ben orchestrata, riesce ad indebolire l’Uomo d’Acciaio con la kryptonite. Dopo una lunga lotta in un edificio abbandonato, Batman alla fine ha la meglio su Superman e si appresta a finirlo con la lancia munita di una grossa punta costituita dal verde minerale ma, mentre sta per essere ucciso, Clark implora Bruce di salvare Martha. La frase sconvolge il Cavaliere Oscuro, poiché anche sua madre si chiamava Martha e non è a conoscenza della madre adottiva di Superman, che è stata rapita da Luthor.

Grazie a Lois, che arriva appena in tempo sul luogo dello scontro, Bruce capisce che Superman non è un nemico e, per rimediare, rintraccia, grazie al fedele maggiordomo Alfred Pennyworth, la madre di Kent a Gotham e la salva, massacrando i mercenari di Luthor che tenevano Martha in ostaggio. Nel frattempo, Lois, salva e sola, recupera la lancia e la getta nella profonda parte allagata dell’edificio in cui si trova. Superman, ripresosi, va a Metropolis, ed entra nella navicella kryptoniana, la quale (a causa della creazione dell’abominio) ha cominciato ad emettere scariche elettriche, assorbendo l’intera corrente elettrica di Metropolis, che precipita nel buio. All’interno della nave, Luthor mostra a Kent l’orribile mostro che ha creato, chiamato Doomsday, con l’intenzione di scatenarglielo contro. La creatura, appena nata, è completamente fuori controllo e tenta di uccidere il suo stesso creatore, ma viene fermata da Superman. Nel corso della lotta sia Superman che il mostro finiscono nello spazio. Esso però è invincibile e a niente vale la forza combinata di Superman, Batman e di Wonder Woman, accorsa in extremis ad aiutarli. Persino il missile nucleare lanciatogli contro dagli americani è del tutto inefficace, dato che Doomsday ha la capacità di assorbire l’energia, diventando sempre più forte.

Non vedendo altra possibilità, Clark dichiara a Lois il suo eterno amore e le dice addio, dopodiché, armato con la lancia di kryptonite fabbricata da Batman, nel frattempo recuperata da sott’acqua, uccide Doomsday, ma rimane a sua volta ferito a morte dal mostro. Nel frattempo, una squadra speciale individua Luthor all’interno della nave aliena, inginocchiato ai piedi di una misteriosa figura dall’aspetto demoniaco che dopo poco si dissolve scomparendo. Luthor viene quindi arrestato e imprigionato.

Dai giornali viene annunciata la scomparsa di Superman e del suo alter ego Clark Kent, dichiarato ufficialmente deceduto nella distruzione della città. I funerali dell’eroe vengono fatti con una bara vuota, che viene sepolta (dopo un solenne funerale militare pubblico) in una tomba monumentale a Metropolis, mentre Clark viene sepolto a Smallville, il suo paese d’origine nel Kansas. Martha Kent rivela così a Lois che Clark voleva sposarla e le consegna una busta, nella quale Lois trova un anello di fidanzamento con un bel solitario. Al funerale, Bruce Wayne in disparte è raggiunto da Diana Prince e le chiede di aiutarlo a formare un gruppo di difensori, con gli altri (“come te”) metaumani rintracciati da Luthor, al fine di difendere la Terra da una probabile minaccia futura. Infatti Batman si era infiltrato nel carcere dove è rinchiuso Lex Luthor per minacciarlo e il folle magnate gli aveva annunciato che un nuovo male tra le stelle sarebbe arrivato per conquistare la Terra e spazzare via l’umanità. Batman gli comunica allora del suo trasferimento all’Arkham Asylum. Dopo che Lois lascia il cimitero, la terra che ricopre il feretro inizia misteriosamente ad alzarsi lentamente verso l’alto.

Personaggi e interpreti

A partire dall’alto Ben Affleck (Batman), Henry Cavill (Superman), Amy Adams (Lois Lane) eJesse Eisenberg (Lex Luthor).
  • Bruce Wayne / Batman, interpretato da Ben Affleck: miliardario di Gotham City, proprietario e amministratore delegato delle Wayne Enterprises, che combatte il crimine nei panni del supereroe Batman.[4] In questo film sono stati utilizzati due diversi tipi di Batsuit: il primo è fatto di un tessuto in contrasto con i semi-corazzati delle precedenti versioni, mentre il secondo è un costume meccanico che usa nello scontro con Superman. A differenza delle versioni precedenti in cui i vecchi interpreti di Batman usavano una voce più profonda, in questa versione utilizza un modulatore vocale per distorcere la sua vera voce, con Affleck che afferma che essendo Bruce Wayne un noto miliardario, probabilmente avrebbero riconosciuto la sua voce. Alla domanda su cosa rende questo Batman diverso dagli altri, Affleck ha affermato che questo “è un po’ più vecchio, è un più stanco del mondo. È stato intorno all’isolato una o due volte così è un po’ più saggio ma è decisamente più cinico e un più oscuro”, aggiungendo che Batman è diventato “più esposto alla violenza e all’elemento criminale[5].” Il film di Batman è stato influenzato da Il ritorno del Cavaliere Oscuro di Frank Miller, che mostra Batman nei suoi anni ’50. Snyder ha detto: “Volevo assolutamente un Batman più vecchio, volevo un Batman stanco della guerra, per questo, in un sacco di modi, Ben è stato davvero perfetto per me – lo abbiamo invecchiato un po’, ha funzionato davvero alla grande. Sono davvero entusiasta del Batman che abbiamo creato”[6]. Sul casting di Affleck, Snyder ha detto: “Ben fornisce un interessante controbilanciamento al Superman di Henry [Cavill]. Ha le caratteristiche giuste per mostrare un personaggio che è più vecchio e più saggio di Clark Kent e porta le cicatrici di un combattente del crimine, ma conserva il fascino che il mondo vede nel miliardario Bruce Wayne”[7]. Affleck ha elogiato Snyder per aver affrontato l’impatto della distruzione causata a Metropolis nel film precedente: “Una delle cose che mi è piaciuta è stata l’idea di Zack di mostrare responsabilità e le conseguenze della violenza e vedere che ci sono persone reali in quegli edifici”, aggiungendo, “E infatti, uno di quegli edifici era l’edificio di Bruce Wayne, nel quale sono morte persone che conosceva”[8]. Brandon Spink interpreta un giovane Bruce Wayne in un flashback[9].
  • Kal-El / Clark Kent / Superman, interpretato da Henry Cavill: kryptoniano mandato sulla Terra per sfuggire alla distruzione del suo pianeta, lavora ora come reporter per il Daily Planet e protegge l’umanità nei panni di Superman.[4] Il costume di Superman in Batman v Superman è in qualche modo simile a quello de L’uomo d’acciaio, ma con maggiori dettagli sul petto e un mantello più lucido e dall’aspetto metallico. Una citazione scritta in Kryptonian è stata aggiunta al simbolo di Superman che dice “Dove avevamo pensato di stare da soli, saremo con tutto il mondo”.[10] Quanto a come Superman abbia abbracciato il ruolo di eroe dal film precedente, Cavill ha dichiarato: “È più abituato a questo lavoro, non è più frenetico e fa del suo meglio per salvare quante più vite possibili”. E su come Superman vede l’approccio di Batman alla lotta alla criminalità, Cavill ha detto: “Non è d’accordo con la sua forma di giustizia. Per questo ragazzo di campagna, che cerca di fare le cose nel modo giusto, la giustizia ad ogni costo non è qualcosa che può venire a patti. Spera di usare la sua posizione di giornalista per il Daily Planet per mostrare al mondo cosa sta facendo questo tizio di Batman”.[11] Il film affronta la distruzione causata da Superman e Zod a Metropolis nel film L’uomo d’acciaio, parte che è stata fortemente criticata per l’eccessiva lunghezza e al quale Snyder ha risposto dicendosi “sorpreso perché questa è la tesi di Superman per me, che non puoi semplicemente far volare i supereroi e non avere conseguenze”.[8] Sull’opinione pubblica nei confronti di Superman nel film, Cavill ha dichiarato: “In questo film, tutti si sono divisi in diverse direzioni su come si sentono riguardo a questo alieno”, aggiungendo: “Alcune persone lo amano, altri lo odiano. Altri lo temono. È un tiranno?”.[12] Per quanto riguarda la sua evoluzione dal film precedente, Cavill disse “Lo stesso Superman non è così diverso, ma deve affrontare una nuova serie di problemi perché ora è è stato rivelato al mondo. Questo film tratta di come il mondo in generale – e in particolare Batman – vede questo alieno, e meno l’evoluzione di Superman.” Cavill ha descritto Superman e Batman come “le due facce della stessa medaglia, hanno lo stesso obiettivo, ma usano metodi molto diversi per realizzarlo. Comprensibilmente, questo li porta a scontrarsi l’uno con l’altro, e il loro conflitto è un momento storico”.[13]
  • Lois Lane, interpretata da Amy Adams: reporter del Daily Planet e interesse amoroso di Clark Kent.[4][14][15] Riguardo al suo ruolo, Amy Adams ha dichiarato che “Lois è ancora una persona chiave per l’informazione, è la ragazza che va in giro e lo capisce, quindi è molto coinvolta”.[16] Quando le è stato chiesto come interpretare Lois Lane nel film, Adams ha risposto “Mi piace che non abbia paura, non sono così, quindi è davvero divertente che non abbia paura delle conseguenze”. Nel rapporto tra Lois Lane e Clark Kent nel film, Adams ha dichiarato: “La cosa fantastica di tutto questo è che, per quanto riguarda la relazione con Lois e Clark, quando li incontriamo si può vedere che sono stati insieme per un po’”, spiegando ulteriormente che “è stato grandioso arrivare a sviluppare quel tipo di intimità e quel tipo di amicizia che ho sviluppato con Henry, per arrivare a portarla sullo schermo.”[17] Ha anche descritto Lois Lane come la connessione con l’umanità che ha Clark Kent e ha detto, “Potrebbe avere una visione limitata, ma ha un lavoro e standard morali. Quando l’abbiamo incontrata per la prima volta, avrebbe fatto qualsiasi cosa per ottenere una storia – ora Clark ha instillato un po’ ‘di fiducia nell’umanità e in lei. La sua relazione con Clark è la cosa più vicina a qualsiasi cosa basata sulla fede, anche se andare a vivere con Clark porta problemi.”

 

Regia di Zack Snyder

Fonte: WIKIPEDIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: