mercoledì, Dicembre 2, 2020
Home > Mondo > Esplosione in una panetteria di Parigi: 3 morti e oltre 30 feriti

Esplosione in una panetteria di Parigi: 3 morti e oltre 30 feriti

< img src="https://www.la-notizia.net/parigi" alt="parigi"

PARIGI – Una potente esplosione si è verificata in una panetteria nel centro di Parigi questa mattina, provocando la morte di 3 persone e lasciando fumo, fiamme e detriti sparsi. La polizia e le autorità cittadine hanno dichiarato che l’esplosione, avvenuta in Rue de Trévise, è stata causata da una fuga di gas.

Christophe Castaner, ministro degli Interni, ha detto che due vigili del fuoco sono morti. Circa 200 vigili del fuoco hanno combattuto  per domare le fiamme e le foto sui social media hanno mostrato che le persone sono state salvate con una scala dopo l’esplosione. Eric Moulin, portavoce del Dipartimento dei Vigili del fuoco di Parigi, ha detto ai giornalisti che almeno 36 persone sono rimaste ferite nel corso dell’esplosione, di cui 12 in maniera grave; tra loro c’erano tre pompieri. Almeno altri 24 hanno riportato lievi ferite. Rémy Heitz, il procuratore di Parigi, ha detto che l’esplosione è stata “manifestamente accidentale”. Ha detto alla stampa: “Prima c’è stata una fuga di gas, poi l’arrivo dei Vigili del fuoco, seguita da un’esplosione che ha causato l’incendio”.

L’esplosione è avvenuta mentre Parigi e altre città in Francia si stavano preparando alla nona settimana di proteste dei Gilet gialli, caratterizzato da episodi di violenza e vandalismo nei negozi di fascia alta. Ma non c’è stata alcuna indicazione relativa alla possibilità che l’esplosione possa aver avuto a che fare con le proteste.
I Gilet gialli stanno protestando contro le politiche sociali ed economiche del presidente Emmanuel Macron, che considerano estranee alle loro esigenze quotidiane.
Per la giornata di oggi, erano previste manifestazioni a Parigi ea Bourges, una città molto più piccola della Francia centrale che alcuni organizzatori avevano scelto perché era più vicina alle regioni in cui vivono molti dei Gilet gialli.

Dopo la grande esplosione a Parigi, le immagini sui social media hanno mostrato un negozio annerito davanti all’angolo tra Rue Trévise e Rue Sainte-Cécile, nel 9 ° arrondissement di Parigi, con le finestre spalancate, i detriti sparsi per la strada e le fiamme vive. Altre immagini mostravano edifici danneggiati e finestre rotte che si estendevano per diversi isolati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *