venerdì, Ottobre 23, 2020
Home > Marche > Ad Ascoli seminario di formazione per i farmacisti delle province di Ascoli e Fermo

Ad Ascoli seminario di formazione per i farmacisti delle province di Ascoli e Fermo

farmacia

ASCOLI PICENO – La farmacia è vista dalla società civile come un insostituibile punto di riferimento per la cura della salute e del corpo, oggi anche per servizi tali da rispondere al fabbisogno della persona. Ma la farmacia è una impresa e il farmacista un imprenditore: un “soggetto” sottoposto a regole e leggi che spaziano da quelle strettamente professionali a quelle puramente connesse alla figura di imprenditore. Argomenti che vanno dibattuti perché il dovere del farmacista è certo preparare o dispensare un farmaco che abbia le caratteristiche qualitative di curare e non inficiare la salute del destinatario, ma può assumere anche le vesti di un diritto del cittadino attraverso una legge dello stato che, sia chiaro, è emanata a tutela del consumatore. Su tale scenario si innesta il tema “Il farmacista e la nuova legislazione: obblighi e doveri” su cui si confronteranno i farmacisti delle province di Ascoli e Fermo   domenica 20 gennaio, a partire dalle ore 9.00, nella sede   dell’ordine dei farmacisti delle province di Ascoli e Fermo, in corso Vittorio Emanuele 21, ad Ascoli Piceno. Dopo i saluti del vice presidente nazionale di Federfarma –  Sunifar Pasquale D’Avella, i lavori saranno coordinati dal presidente dell’Ordine Ido Benigni e dal vice presidente Marco Meconi. Oltremodo qualificati i relatori: del “nuovo codice deontologico” parlerà il presidente dell’ordine dei farmacisti di Bari Sen. Luigi D’Ambrosio Lettieri   mentre della “responsabilità del farmacista” dibatterà l’avv. Paolo Leopardi. “L’ispezione in farmacia” sarà al centro del confronto tra la dottoressa Denise Feliciani del servizio farmaceutico dell’area Vasta 5 e il Maggiore Sandro Sborgia comandante dei Nas della regione Marche. La sessione formativa entrerà nel vivo con l’intervento del presidente dell’Utifar Eugenio Leopardi che si soffermerà sulla “nuova ricetta ed il turno notturno”. Il presidente nazionale della federazione degli ordini dei farmacisti Sen. Andrea Mandelli recherà il suo pensiero sul” procedimento disciplinare”. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *