mercoledì, giugno 26, 2019
Home > Mondo > Brexit: Theresa May e la pistola alla tempia

Brexit: Theresa May e la pistola alla tempia

< img src="https://www.la-notizia.net/brexit" alt="brexit"

Dopo il voto contrario ottenuto alla Camera dei Comuni alla Premier britannica restano poche strade percorribili, ed il prossimo ostacolo è il voto di fiducia che potrebbe costringerla a dimettersi proprio questa sera.

Che i negoziati sulla Brexit non avrebbero portato fortuna al Governo britannico è stato chiaro fin da subito con le dimissioni dell’allora Primo Ministro Cameron. Ma nessuno si sarebbe mai aspettato un calo così importante per tutta la compagine conservatrice, che ora sembra a corto di leader, pur essendosi fatta promotrice del referendum e quindi “avendo ascoltato e preso atto della volontà popolare”.

Da un lato l’area più radicale del centrodestra vuole spingere il Governo verso una Hard Brexit (ovvero senza una trattativa con l’Unione Europea), mentre la minoranza socialista spinge per effettuare un secondo referendum, in modo da ripassare la palla ai cittadini inglesi.


Quel che è certo è che Theresa May esce da questa vicenda fortemente indebolita, sia all’interno delle istituzioni, sia come leader all’interno del suo partito, ma non sembrano esserci alternative alla guida dei conservatori.

Andrea Zappelli

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: