sabato, Gennaio 23, 2021
Home > Mondo > Germania, la Cancelleria federale si amplia con un nuovo edificio. Il costo: 460 milioni di euro

Germania, la Cancelleria federale si amplia con un nuovo edificio. Il costo: 460 milioni di euro

< img src="https://www.la-notizia.net/cancelleria" alt="cancelleria"

La Cancelleria federale di Berlino sarà ampliata con un nuovo edificio, in considerazione del crescente numero di dipendenti e dei nuovi compiti della sede del governo.

La Cancelleria del distretto governativo di Berlino è otto volte più grande della Casa Bianca a Washington. Ancora, sembra, non abbastanza.  “Il numero di dipendenti è cresciuto dal 2001 a oggi da 410 a 750”, afferma il ministro della Cancelleria Helge Braun (46 anni, CDU). E aggiunge: “Un’ulteriore sfida per i processi di lavoro e la sicurezza”.

Il nuovo edificio è attualmente in fase di programmazione con una spesa prevista di 460 milioni di euro.  Per fare un confronto: la Cancelleria costruita dal 1997 al 2001 è costata all’epoca una cifra equivalente 303 milioni di euro.

In previsione anche un nuovo eliporto su una piattaforma circolare ad un’altezza di 22 metri. Soddisfa gli ultimi requisiti della legge aerea. La domanda: quale cancelliere taglierà il nastro all’inaugurazione?

La Bundeskanzleramtsgebäude fu progettata da due architetti tedeschi, Axel Schultes e Charlotte Frank dal 1992 al 1998, negli anni in cui Helmut Kohl rivestiva la carica di Cancelliere. Il primo cancelliere a prendere la nuova sede in consegna, che risultò essere una delle costruzioni più imponenti nel Regierungsviertel (Quartiere del Governo), fu Gerhard Schröder nel 2001.
La Bundeskanzleramtsgebäude, realizzata in cemento armato e vetro, è costituita da un edificio centrale a nove piani e da ali più basse, estese in lungo. La caratteristica dell’edificio principale è il semicerchio alto 18 metri nella parte superiore della facciata. L’edificio, otto volte più grande della Casa Bianca di Washington, ma molto più piccolo del Palazzo del Quirinale (110.500 m²) di Roma, ha una superficie di 12.000 metri quadrati ed è provvisto di un impianto fotovoltaico con 1.300 metri quadri di moduli fotovoltaici.  Nel cortile d’onore dove vengono accolti gli ospiti di Stato, si trova la monumentale scultura in ferro “Berlin”, realizzata dall’artista spagnolo Eduardo Chillida.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *