mercoledì, Ottobre 20, 2021
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Il film consigliato in seconda serata in TV: “AVE, CESARE!” lunedì 21 gennaio 2019

Il film consigliato in seconda serata in TV: “AVE, CESARE!” lunedì 21 gennaio 2019

Il film consigliato in seconda serata in TV: “AVE, CESARE!” lunedì 21 gennaio 2019 alle 00:10 su RETE 4

Ave, Cesare! (Hail, Caesar!) è un film del 2016 scritto, montato, co-prodotto e diretto da Joel ed Ethan Coen.

Il film, interpretato da Josh Brolin, George Clooney, Alden Ehrenreich, Ralph Fiennes, Jonah Hill, Scarlett Johansson, Frances McDormand, Tilda Swinton, e Channing Tatum, racconta la storia di Eddie Mannix, un “fixer” nella Hollywood degli anni cinquanta, che cerca di scoprire cosa è accaduto a un attore scomparso nel bel mezzo delle riprese.

Los Angeles, 1951. Eddie Mannix è a capo della produzione della casa cinematografica Capitol Pictures, per cui agisce anche come “fixer“, ossia ponendo rimedio a situazioni potenzialmente scandalose riguardanti gli attori-immagine dello studio. Nonostante la posizione di prestigio, Mannix è insoddisfatto del suo lavoro, che lo tiene lontano dalla moglie e dai figli, e vorrebbe accettare la generosa offerta della Lockheed Corporation. Allo stesso tempo, Eddie deve tenere a bada le sorelle e rivali Thora e Thessaly Thacker, in cerca di scoop sulle celebrità per i loro giornali scandalistici. In uno dei suoi interventi da fixer, Mannix deve evitare uno scandalo che coinvolgerebbe una nota attrice di spettacoli acquatici, DeeAnna Moran, rimasta incinta da nubile; al suo rifiuto di sposarsi per salvare le apparenze, l’uomo le consiglia di dare segretamente in adozione il proprio figlio una volta nato, per poi adottarlo in seguito senza rivelare la sua maternità.

Nel frattempo le riprese di uno dei più ambiziosi progetti della Capitol, ilpeplum ambientato nell’antica Roma Ave, Cesare!, subiscono un brusco arresto quando l’interprete principale della pellicola, Baird Whitlock, scompare, rapito da due comparse. A Mannix viene recapitata una lettera minatoria, in cui i rapitori, autonominatisi “Il Futuro“, chiedono 100.000 $ di riscatto per rilasciare l’attore. Quest’ultimo si risveglia in una casa a Malibù, dove incontra Il Futuro, una cellula di sceneggiatori comunisti, che lo introducono alle teoriemarxiste. Agli studios Thora minaccia Mannix di rivelare una verità scomoda sul film d’esordio di Whitlock, Come un’aquila in volo, a meno che il fixer non gli organizzi un’intervista esclusiva con l’attore, ma Eddie riesce a prendere tempo e a mascherare l’assenza di Whitlock.

Nel frattempo Hobie Doyle, giovane star di film western dotato di scarse doti recitative ma di buon cuore, viene inserito dalla Capitol in un sofisticato dramma in costume del regista Laurence Laurentz, con risultati disastrosi. Nonostante il regista si lamenti con Mannix, il fixer lo convince a prendere Doyle sotto la sua ala protettiva per farlo migliorare. In seguito lo stesso Doyle, giunto nell’ufficio di Mannix poiché non si sente a proprio agio nella parte, viene messo a conoscenza del rapimento di Whitlock e dei soldi che l’uomo intende versare; grazie ad un’intuizione del ragazzo, Mannix decide di indagare tra le comparse, lasciando comunque i 100.000 $ del riscatto nel luogo indicato. La sera stessa Doyle assiste alla première di un suo western assieme ad un’attrice assegnatagli dallo studio, Carlotta Valdez, con la quale, grazie alla sua spontaneità, sviluppa un’intesa amorosa.

Mentre i due cenano, Doyle nota la valigia di Mannix contenente i soldi del riscatto e decide di seguire l’uomo che l’ha ritirata, Burt Gurney, attore e ballerino di tip-tap della Capitol, anch’egli segretamente comunista. Gurney raggiunge la casa di Malibu, pedinato da Doyle, che al suo interno trova il solo Whitlock, ormai totalmente dedito alla causa comunista. Al largo della costa, il resto del Futuro raggiunge con una barca un sommergibile sovietico, su di cui sale Gurney. I rimanenti membri gli consegnano la valigetta con i soldi “per aiutare la causa”, ma il cane del gruppo balza tra le braccia di Gurney, che è costretto a lasciar cadere in mare la valigetta, che inesorabilmente sprofonda nell’oceano per la costernazione di tutti. Doyle riporta Whitlock allo studio, mentre la polizia, giunta sul posto dopo aver interrogato le comparse, arresta tutti i membri del Futuro, eccetto Gurney, partito per l’Unione Sovietica.

Whitlock tenta di spiegare la sua nuova ideologia a Mannix, ma questo lo schiaffeggia e lo motiva, mandandolo a girare la scena finale di Ave, Cesare!, in cui Whitlock dà una grande interpretazione, pur sbagliando la battuta finale. Mannix risolve poi la questione di Thora, intenzionata a pubblicare lo scoop in cui rivelava che Whitlock, per ottenere la parte da protagonista in Come un’aquila in volo, aveva avuto un rapporto sessuale con Laurentz; il fixer le spiega di aver intuito che la fonte dello scoop era Burt Gurney e le dice che, se pubblicherà il pezzo, verrà marchiata come simpatizzante del comunismo ed avrà la carriera rovinata. Si risolve anche la questione di DeeAnna, che decide di sposare l’impacciato Joseph Silverman, uomo di fiducia dello studio, a cui doveva venire affidato il bambino. Infine Mannix decide di rifiutare l’offerta rivale e continuare a lavorare per la Capitol Pictures.

Regia di Joel ed Ethan Cohen

Con: Josh Brolin, George Clooney, Scarlett Johansson, Tilda Swinton Channing Tatum

Fonte: WIKIPEDIA