sabato, agosto 17, 2019
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Il film consigliato stasera in TV: “L’INCREDIBILE HULK” domenica 3 febbraio 2019

Il film consigliato stasera in TV: “L’INCREDIBILE HULK” domenica 3 febbraio 2019

Il film consigliato stasera in TV: “L’INCREDIBILE HULK domenica 3 febbraio 2019 alle 21:15 su ITALIA 1

L’incredibile Hulk (The Incredible Hulk) è un film del 2008 diretto da Louis Leterrier.

È basato sull’omonimo personaggio dei fumetti Marvel Comics, ed è il secondo film del Marvel Cinematic Universe. Il film è un reboot del franchise, dopo il precedente Hulk (2003).


Il protagonista è interpretato da Edward Norton, che ha anche contribuito alla stesura della sceneggiatura insieme a Zak Penn; il personaggio è basato principalmente sulla versione Ultimate dove Banner si sottopone all’esperimento di proposito, esattamente come nell’universo Ultimate e non viene investito dai raggi gamma nel tentativo di salvare Rick Jones come nell’universo Marvel tradizionale. Tuttavia il personaggio mantiene i tratti del “gigante buono” dell’universo classico che vuole solo essere lasciato in pace dagli uomini, e non il bestiale assassino della versione Ultimate.

Insieme a Norton nel cast figurano Liv Tyler, William Hurt e Tim Roth; quest’ultimo interpreta Emil Blonsky alias Abominio, storico antagonista del fumetto originale di Hulk. Norton avrebbe dovuto interpretare Bruce Banner anche in The Avengers (2012) e in vari sequel, ma dopo alcune trattative fu sostituito da Mark Ruffalo. Il film è uscito negli Stati Uniti d’America il 13 giugno 2008, mentre nelle sale italiane il 18 giugno 2008.

Nel flashback dell’incidente di Bruce Banner si mostra lo scienziato che, assieme alla fidanzata Elizabeth Ross, studia per conto del governo americano l’utilizzo di un siero per creare un supersoldato. Per ottenere risultati più rapidi, prova la versione sperimentale del siero su se stesso. L’esperimento lo trasforma in un gigante verde, e senza rendersene conto ferisce sia Betty che suo padre, il generale della United States Armed ForcesThaddeus “Thunderbolt” Ross, per poi fuggire.

Lo scienziato è inseguito da Ross e i suoi militari, che vorrebbero trasformare il suoDNA in una potentissima arma. Bruce è in più tormentato dal desiderio di riabbracciare Betty, l’unica donna che abbia mai amato. Bruce riesce a nascondersi per cinque anni, trovando rifugio in una delle più note favelas di Porto Verde inBrasile. Qui Bruce vive nell’ombra, lavorando quotidianamente in una fabbrica che imbottiglia bibite soda; nel frattempo tenta di contenere ogni minimo impulso di rabbia o di emozione che potrebbero farlo trasformare, e per riuscirci segue corsi diYoga e Ju jitsu per perfezionare il proprio autocontrollo.

Sotto lo pseudonimo di Mr. Green si mette in contatto via internet con il misterioso scienziato Mr. Blue, con il quale inizia una collaborazione a distanza per tentare di trovare una “cura” al suo problema: pertanto Banner gli invia un campione del proprio sangue. Intanto il generale Ross, scoperto dove si nasconde Banner, invia in missione un gruppo di uomini scelti guidati da un soldato d’élite, Emil Blonsky, per cercare di catturarlo.

Ma Banner, trasformatosi nel gigante, sconfigge facilmente i soldati grazie alla sua forza ed alla sua furia incontrollabile, per poi fuggire e nascondersi momentaneamente in Chiapas nel Messico. Quindi si rimette in viaggio verso gli USA, in modo da tornare ad Arlington e alla “Culver University” per poter recuperare alcuni file importanti da inviare a Mr. Blue, necessari per la sua cura. Si reca così da un suo vecchio amico, Stanley, per avere un posto dove stare al sicuro; qui incontra dopo cinque anni l’ex fidanzata Betty, che nel frattempo si è fidanzata con lo psichiatra Leonard Samson, e decide di nascondersi a casa della ragazza.

Il generale Ross convince Blonsky a farsi iniettare il siero del supersoldato, creato durante la seconda guerra mondiale per scopi militari, che lo renderebbe straordinariamente più forte. In seguito il generale ed i suoi uomini irrompono alla “Culver University”, per tentare nuovamente di catturare Banner, che si trasforma nuovamente nel suo gigantesco alter-ego, da questo momento in poi conosciuto come Hulk. Potenziato enormemente dal siero iniettatogli, Blonsky si dimostra decisamente superiore a tutti gli altri soldati, avendo raggiunto una velocità ed una resistenza molto al di sopra dei limiti umani; pertanto il supersoldato ingaggia uno scontro diretto con Hulk, inizialmente tenendogli testa, ma la potenza del gigante verde resta comunque superiore: infatti Blonsky viene sconfitto dal mostro con un semplice calcio, venendo messo K.O. e riportando ferite quasi letali. In seguito Hulk abbatte un elicottero militare, salvando Betty dall’esplosione del velivolo stesso.

Tornato in sé, Banner si reca con Betty a New York per incontrare il misterioso Mr. Blue, vero nome Samuel Sterns, uno scienziato con manie di grandezza che, oltre a tentare di curare Bruce, ha replicato in grandi quantità il campione di sangue contaminato che Banner gli aveva inviato, credendo di poterlo utilizzare per curare malattie e altri scopi benefici per la razza umana. Intanto Blonsky, nonostante le ferite mortali provocategli dal calcio di Hulk, si riprende in ospedale molto più velocemente del previsto. In lui si può notare un evidente danno a una spalla, più piccola dell’altra, tuttavia è riuscito a sopravvivere grazie al siero del supersoldato. Ross prosegue a potenziare Blonsky che diventa sempre più forte, mentre la struttura ossea del suo corpo inizia a subire dei mutamenti.

Nel frattempo Banner, Betty e Sterns tentano un esperimento che dovrebbe eliminare il fattore mutante di Bruce, pur non sapendo se esso curerà definitivamente Banner oppure inibirà momentaneamente la trasformazione in Hulk: l’esperimento apparentemente sembra riuscire. Intanto il generale Ross riesce a rintracciare Bruce e Betty, inviando Blonsky a recuperarli: quest’ultimo, invidioso del potere straordinario di Hulk, trova Sterns e lo obbliga con la forza a iniettargli il sangue infetto di Banner: si scatena così una tremenda reazione fra il siero del supersoldato ed il sangue di Hulk, che trasforma Blonsky in un abominio, una mostruosa creatura che inizia a seminare panico e distruzione in città. Sterns, colpito dal mostro, cade a terra nel laboratorio, ferito alla testa e infettato dal sangue di Bruce.

Mentre Banner, Betty, il generale Ross ed altri soldati stanno volando via in elicottero, vengono a conoscenza del caos generato dal feroce Abominio (Blonsky soprannominatosi con questo nome) per le strade di New York. Bruce, convinto che la potenza dei militari non sia assolutamente sufficiente a fermare il mostro, crede che solo Hulk possa riuscirci: perciò decide di lanciarsi dall’elicottero, sperando che il conseguente aumento delle frequenze cardiache dovuto alla caduta libera risvegli il mostro dentro di sé. In effetti Hulk riappare, ed ingaggia un violentissimo scontro con Abominio. Nonostante il gigante verde sembri inizialmente inferiore al nemico, alla fine riesce a sconfiggerlo strangolandolo con un’enorme catena d’acciaio. Un attimo prima che uccida Abominio, Hulk viene fermato da Betty, l’unica capace di quietare la sua furia, e decide di fuggire consegnando un inerme Abominio nelle mani dell’esercito di Ross.

Il suo tentativo di liberarsi di Hulk è fallito, perciò a questo punto è costretto nuovamente a fuggire facendo perdere le sue tracce. Diverse settimane dopo la sua fuga, Bruce, nascosto a Bella Coola, Columbia Britannica in Canada, sta praticando la meditazione, cercando di gestire il controllo delle proprie emozioni: Bruce apre gli occhi, le cui pupille sono divenute verdi nonostante sia ancora in forma umana, facendo presagire che sia divenuto capace di controllare la trasformazione a suo piacimento.

Il generale Ross frustrato per i risultati dell’ultima operazione, si siede a bere in un bar e viene avvicinato da Tony Stark, il quale lo infastidisce e lo mette al corrente che lui ed altri stanno mettendo su una squadra.

Personaggi e interpreti

  • Bruce Banner / Hulk, interpretato da Edward Norton: uno scienziato che, dopo essersi bombardato con dei raggi gamma, ogni volta che si arrabbia si tramuta in un essere mostruoso con catastrofici effetti personali e non sulla sua vita.
  • Elizabeth “Betty” Ross, interpretata da Liv Tyler: scienziata, ex-fidanzata (ancora innamorata) di Bruce e figlia del generale Thaddeus Ross.
  • Emil Blonsky / Abominio, interpretato da Tim Roth: un soldato di origine russe, alleato di Ross. Sul finale tramuterà in un essere mostruoso denominato Abominio.
  • Samuel Sterns, interpretato da Tim Blake Nelson: uno scienziato che tenta di aiutare Bruce. Sul finale viene contaminato con il sangue infetto dello stesso Banner.
  • Leonard Samson, interpretato da Ty Burrell: psicologo, attuale fidanzato di Betty Ross. È dalla parte dei due ex.
  • Thaddeus “Thunderbolt” Ross, interpretato da William Hurt: padre di Betty Ross. È un generale schierato contro Bruce.
  • Kathleen “Kat” Sparr, interpretata da Christina Cabot: maggiore, subalterna del generale Ross.
  • Joe Greller, interpretato da Peter Mensah: un generale, superiore di Ross.

 

Regia di Louis Leterrier

Fonte: WIKIPEDIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: