mercoledì, Ottobre 27, 2021
Home > Mondo > Arrestati in Germania due ex funzionari del governo siriano: l’accusa è di aver torturato 2000 persone

Arrestati in Germania due ex funzionari del governo siriano: l’accusa è di aver torturato 2000 persone

< img src="https://www.la-notizia.net/ex funzionari" alt="ex-funzionari"
A Berlino e nella Renania-Palatinato, due ex funzionari dell’intelligence siriana sono stati arrestati questa settimana con l’accusa di aver torturato migliaia di oppositori del regime. La particolarità del fatto è che, per la prima volta, i seguaci del sovrano siriano Bashar al-Assad sono stati messi sotto accusa in Germania. I due ex funzionari sono infatti sospettati della tortura sistematica di circa 2000 persone. Uno dei due, Anwar R., 56 anni, avrebbe avuto in gestione il carcere di Damasco: tra l’aprile 2011 e settembre 2012, avrebbe sistematicamente partecipato a pratiche di tortura. Eyad A., invece, 42 anni, avrebbe avuto il compito di arrestare i disertori e i dissidenti. Ogni giorno sarebbero state arrestate e torturate 100 persone.

Eyad A. è quindi sotto accusa per aver contribuito alla morte di due persone e al maltrattamento e alla tortura di circa 2000 persone. Era da anni che la Procura federale e l’Ufficio criminale federale (Bka) conducevano indagini serrate sui crimini compiuti in Siria per conto del regime di Assad. E, secondo quanto riportato dallo Spiegel, i fatti a cui si riferisce la Procura federale risalgono all’inizio della rivoluzione siriana. I due sarebbero poi fuggiti dal Paese, nel tentativo di cercare una sistemazione in Germania. La Procura federale e l’Ufficio criminale federale stanno attualmente indagando su altri uomini del regime di Assad accusati di aver compiuto «delitti contro l’umanità» in Siria.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net