domenica, Ottobre 24, 2021
Home > Marche > Al via il progetto “La balbuzie nelle scuole”

Al via il progetto “La balbuzie nelle scuole”

< img src="https://www.la-notizia.net/balbuzie" alt="balbuzie"

ASCOLI PICENO – La balbuzie è una difficoltà di linguaggio che colpisce il 4-5% della popolazione, quindi una persona su venti può avere questa difficoltà.

Per sensibilizzare e informare i ragazzi in età adolescenziale riguardo questa tematica, ho deciso nel Febbraio 2017, in seguito ad un periodo difficile dovuto al sisma che ha colpito duramente il mio territorio nel periodo che va da Agosto 2016 a Gennaio 2017, di promuovere il progetto “la balbuzie nelle scuole”.

Questa iniziativa è stata accolta positivamente dai dirigenti scolastici e dai rispettivi corpi docenti del Liceo Scientifico A.Orsini di Ascoli Piceno e della scuola primaria e secondaria di I grado di Roccafluvione e Venarotta.

Ogni incontro nelle classi ha previsto la visione di un frammento di documentario “Io e le mie parole” creato dai ragazzi di “Psicodizione Onlus” e il racconto della mia esperienza personale e quella di altri ragazzi che come me hanno vissuto questa difficoltà con l’obiettivo di:

  1. Sensibilizzare i ragazzi dell’adolescenza e dell’età evolutiva riguardo ad una problematica diffusa in età scolare: “la balbuzie”;

  2. Rendere consapevoli gli alunni su come comportarsi nel caso sia presente nel gruppo un ragazzo con questa problematica.

3.Essere di supporto ai ragazzi balbuzienti eventualmente presenti nella scuola.

Gli incontri hanno avuto un riscontro molto positivo da parte degli alunni, dei docenti e dei dirigenti e quindi si è deciso di promuovere il progetto anche in questo anno scolastico coinvlgendo inoltre il Liceo Artistico e altre scuole secondarie.

Con l’auspicio che il progetto vnega anche negli anni futuri si può affermare che la balbuzie si risolve.

Di fronte ad una difficoltà, come ci hanno insegnato i nostri nonni, non bisogna mai abbattersi ma occorre essere tenaci per affrontare i problemi, superarli e ripartire.

Diego Alteri C.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net