domenica, maggio 19, 2019
Home > Mondo > La favola della Germania ricca: bugie politiche e molto altro

La favola della Germania ricca: bugie politiche e molto altro

< img src="https://www.la-notizia.net/germania" alt="germania"

Cosa c’è che non va in Germania? Molto, dichiara Daniel Stelter, influente opinionista, che ha incontrato martedi’ Markus Lanz, presentatore e produttore della tv tedesca. In un’intervista rilasciata a FOCUS Online, l’esperto finanziario ha spiegato a chiare lettere che cosa non funziona con il sistema pensionistico.

VIP News: Definisce i tedeschi come cittadini poveri rispetto a quelli di altri paesi europei: è difficile da credere

Daniel Stelter: “Non dobbiamo confondere reddito e ricchezza. Il nostro reddito è piuttosto alto, in vista della piena occupazione e del boom delle esportazioni. Tuttavia, queste entrate sono dovute a una situazione economica particolare non sostenibile”.


VIP News: Con situazione economica particolare intende i soldi a buon mercato della BCE e l’euro debole?

Stelter: “Esatto. Ma dal punto di vista patrimoniale, le statistiche della BCE mostrano che insieme agli austriaci e agli sloveni siamo uno dei paesi più poveri. I tedeschi hanno una media che è esattamente di 60.500 euro di beni privati. I francesi e gli italiani, ad esempio, hanno il doppio: 120.000 euro. E gli spagnoli ne hanno di più. Questo perché le proprietà immobiliari in questi paesi hanno valori significativamente più alti che in Germania”.

VIP News: Tuttavia, la politica sottolinea gli elevati diritti pensionistici, che devono essere inclusi e garantire prosperità

Stelter: “In realta’ abbiamo a che fare con un fenomeno: come cittadini nel paese, stiamo facendo davvero bene, ma le famiglie sono povere rispetto agli standard europei. E i diritti pensionistici sono anche al di sotto della media. Ecco perché vengo alla mia dichiarazione: non siamo ricchi come crediamo. Le cose non stanno andando bene per la Germania. In realtà, lo Stato dovrebbe chiarire i propri intenti relativamente alle promesse per il futuro. Dovrebbe quindi fare disposizioni per pensioni, benefici per la salute di una società che invecchia. E se guardiamo a ciò nel dettaglio, scopriamo che ci sono ancora oneri e debiti significativi che non sono stati presi in considerazione. Non siamo ricchi come pensiamo e ai politici piace far credere questo quando deliberano su nuovi programmi di spesa”.

VIP News: Che cosa c’è di sbagliato? Il primo esempio è l’Olanda. Lì, i cittadini ricevono una pensione alta e il sistema è considerato sano

Stelter: “Gli olandesi hanno un regime pensionistico di base. Il resto è quindi un sistema pensionistico aziendale. In Germania, la base della pensione è il cosiddetto contratto intergenerazionale: le generazioni successive finanziano la pensione degli anziani”.

VIP News: Qual e’ il modello migliore?

Stelter: “Entrambi i modelli sono possibili. Ma in Germania dobbiamo fare tutto ciò che è immaginabile per consentire alla generazione futura di generare la maggiore prosperità possibile”.

VIP News: le infrastrutture non sembrano essere molto curate in Germania.

Stelter: “Giusto: le autostrade stanno rapidamente diventando obsolete, l’istruzione è un disastro e le prestazioni scolastiche stanno diminuendo. Non investiamo abbastanza nelle capacità delle generazioni future per essere in grado di gestire la capacita’ di produrre prosperita’. Il sistema olandese è corretto, ma ora è troppo tardi per cambiare”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: