giovedì, marzo 21, 2019
Home > Abruzzo > All’AUSER di Teramo un incontro di politica con Mirko De Berardinis

All’AUSER di Teramo un incontro di politica con Mirko De Berardinis

< img src="https://www.la-notizia.net/auser" alt="auser"

TERAMO – Nella giornata di ieri, mercoledì 20 febbraio, si è tenuto presso la sede dell’associazione AUSER di Teramo, un incontro dal titolo: “A che punto è la notte?” per parlare dell’attuale situazione politica con Mirko De Berardinis. L’iniziativa rientra nell’ambito degli incontri culturali organizzati dall’AUSER teramana. Dopo il saluto di apertura della Presidente dell’AUSER di Teramo, Dott.ssa Giovanna Zippilli, che ha ringraziato i numerosi partecipanti intervenuti per l’occasione, è intervenuto Mirko De Berardinis, giovane teramano, Dottore in Scienze Politiche Internazionali e delle Amministrazioni.

De Berardinis ha iniziato il suo discorso partendo dall’analisi della situazione internazionale, dopo aver illustrato ai presenti le ragioni del titolo dell’incontro, per riflettere insieme di come la Politica stia vivendo una “notte buia” ad ogni livello e latitudine e almeno per il momento non si intravedono all’orizzonte significativi spiragli di una nuova alba che riporti luce.

La relazione si è focalizzata da subito sulle grandi Nazioni del continente Asiatico, come la Cina del Presidente a vita Xi Jinping, la Russia di Putin, il Giappone e l’India, per poi passare al continente Africano con una lunga riflessione storico-politica sul colonialismo e il neo-colonialismo che generano il fenomeno migratorio. De Berardinis ha poi illustrato una disamina relativa agli Stati Uniti d’America, per ricordare i risultati negativi delle politiche imperialiste e di globalizzazione degli USA che hanno creato destabilizzazioni e guerre come avvenuto in Afghanistan, Iraq, Libia, Siria ed oggi in Venezuela e le aggressive politiche capitaliste portate avanti da Trump.


E’ stata poi affrontata un’analisi della situazione europea anche in vista del rinnovo del parlamento UE nel prossimo mese di maggio, con particolare attenzione alla pericolosa diffusione di movimenti politici populisti, razzisti e xenofobi in diversi Paesi e agli errori e alle criticità che hanno minato finora il progetto europeo. Occorre dunque, secondo De Berardinis, una rifondazione democratica, sociale e ambientalista dell’Europa, che vada oltre il “liberismo” economico e politico che ha imperato finora e le rigide regole dei mercati finanziari e della “Troika” Europea.

Nell’ultima parte del suo intervento De Berardinis ha voluto affrontare il tema dell’astensionismo elettorale, cercando insieme le possibili cause per le quali alle ultime elezioni regionali il 47% degli Abruzzesi non si è recato alle urne. Dati preoccupanti che confermano la disaffezione dei cittadini per la politica. Ci sono questioni gravi che vanno affrontate con urgenza come la disoccupazione a livelli altissimi, la ricostruzione post-sisma ancora ferma, i tagli alla sanità con la chiusura di ospedali e reparti, la situazione critica delle nostre infrastrutture e la mancata messa in sicurezza del territorio.

L’incontro si è concluso con un vivace dibattito che ha visto protagonisti i partecipanti, intervenuti per dire la loro ed offrire spunti di riflessione sui tanti argomenti discussi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: