Home > Italia > PAZZESCO: ORA I CLANDESTINI VOGLIONO IL RISARCIMENTO

PAZZESCO: ORA I CLANDESTINI VOGLIONO IL RISARCIMENTO

< img src="https://www.la-notizia.net/anniversario" alt="anniversario"

Incredibile: 41 clandestini sbarcati dalla “DICIOTTI” ora vogliono il risarcimento dallo Stato Italiano 

Sembrerebbe una battutaccia da bar, ma invece è l’ennesimo paradosso del nostro disgraziato Paese: mentre milioni di famiglie Italiane stentano ad arrivare a fine mese fra disoccupazione, sfratti, emergenza sociale e quant’altro, mentre 6 milioni di Italiani (fra cui 2 milioni di bambini) vivono in povertà assoluta 41 clandestini sbarcati dalla nave militare “DICIOTTI” hanno il coraggio di chiedere dai 40 ai 70 mila euro a testa di risarcimento allo Stato Italiano.

Secondo quanto si apprende da fonti del Ministero dell’Interno sarebbe infatti stata depositata presso la Cancelleria del Tribunale Civile di Roma una richiesta di risarcimento al Governo Italiano per essere stati costretti a rimanere a bordo per diversi giorni.


La richiesta di risarcimento è stata indirizzata nei confronti del Premier Conte e del Ministro Salvini e lascia attoniti il solo pensiero che soggetti stranieri sprovvisti di visto d’ingresso nel nostro Paese, e quindi da considerarsi clandestini, anziché ringraziare commossi per la accoglienza che nonostante ciò l’Italia ha concesso loro ( senza dimenticare il fatto che la maggioranza dei migranti illegali appena sbarcati si sono resi irreperibili) non trovino di meglio da fare che chiedere dai 41 mila ai 72 mila euro di risarcimento dallo stato Italiano,che andrebbero ad alimentare ulteriormente lo scandaloso business dell’immigrazione clandestina. Sono queste le risorse di cui il Paese avrebbe un disperato bisogno? Agli Italiani la risposta.

Ettore Lembo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *