sabato, Ottobre 16, 2021
Home > Abruzzo > “Paride”, la giunta approva il progetto che dà il via alla conclusione del programma

“Paride”, la giunta approva il progetto che dà il via alla conclusione del programma

teramo

Teramo – La Giunta Municipale questa mattina ha approvato il progetto generale esecutivo e di fattibilità economica del “Progetto Paride di efficientamento energetico, che prevede diverse tipologie di azione e di interventi sull’intero territorio comunale per la riqualificazione degli impianti di pubblica illuminazione. Le finalità del progetto sono di ridurre il consumo energetico, aumentare l’efficienza dei punti luce, diminuire i costi di gestione e manutenzione. Si aggiunge a questo, lo scopo di monitorare alcune zone sensibili del territorio attraverso telecamere che verranno installate in alcuni degli impianti stessi.

Dopo l’accelerazione impressa dall’Amministrazione comunale con la conseguente sottoscrizione avvenuta nei giorni scorsi del verbale di validazione del progetto tra il responsabile del procedimento e la società concessionaria, si è passati ora alla fase finale che prevede il completamento definitivo dell‘attivazione in tutto il territorio comunale di nuovi impianti luminosi a LED, in sostituzione dei vecchi ed obsoleti punti luce, in alcuni casi poco efficaci e soprattutto non adeguati agli standard attualmente garantiti dalla tecnologia.

La delibera approva tale fase definitiva, suddivisa in due lotti; il primo, già sviluppato a livello esecutivo,contempla in sintesi interventi su impianti e corpi illuminanti di proprietà dell’amministrazione che saranno tutti uniformati alla tipologia a led; il secondo, che prevede oltre alla conclusiva installazione degli 8.000nuovi impianti di illuminazione pubblica, controllati in remoto con la teleassistenza e quindi con la possibilità di garantire interventi più immediati e una manutenzione più efficace, anche l’immissione di 42 telecamere per la videosorveglianza urbana, di concerto con la Prefettura, che vanno ad aggiungersi a quelle già esistenti in dotazione al corpo di Polizia Municipale.

Oltre ciò, con la seconda fase del progetto, l’amministrazione comunale aggiunge elementi ulteriormente innovativi, sfruttando le potenzialità del programma con l’attuazione di un processo di innovazione tipico delle smart city. Con i fondi a disposizione sarà possibile, oltre che implementare appunto la rete della pubblica illuminazione secondo le esigenze del territorio in particolar modo nelle frazioni, potenziare la connettività wi-fi.

Il Sindaco Gianguido D’Alberto sottolinea che: La gestione delle problematiche energetiche rappresenta per l’Amministrazione Comunale un elemento chiave. Tra gli obiettivi delle Linee Programmatiche rientra proprio quello dellaCittà intelligente’ che sappia cioè coniugare le necessità di efficientamento energetico con il risparmio e la salvaguardia dell’ambiente. Abbiamo dato impulso a tale attività sin dall’immediato insediamento, ed ora l’intero progetto si avvia alla sua completa definizione”.