domenica, Marzo 7, 2021
Home > Abruzzo > Ad Atri in scena Luca Barbareschi e Lunetta Savino con “Il penitente”

Ad Atri in scena Luca Barbareschi e Lunetta Savino con “Il penitente”

ATRI – Nuovo appuntamento con la Stagione di Prosa 2018/’19 del Teatro Comunale di Atri per oggi, domenica 3 marzo 2019 alle 21, quando in scena ci saranno Luca Barbareschi e Lunetta Savino protagonisti, insieme a Massimo Reale e Duccio Camerini, de “Il penitente” di David Mamet, una tragedia moderna, che racconta un dilemma morale, la gogna mediatica e giudiziaria fino al colpo di scena finale. Lo spettacolo, diretto dallo stesso Barbareschi, racconta la storia di uno psichiatra che affronta una crisi professionale e morale quando rifiuta di testimoniare in tribunale a favore di un paziente accusato di avere compiuto una strage. Il penitente descrive l’inquietante panorama di una società così alterata nei propri equilibri che l’integrità del singolo, anziché guidare le sue azioni costituendo motivo di orgoglio, diviene l’aberrazione che devasta la sua vita e quella di chi gli vive accanto. Il penitente subisce un accanimento mediatico e giudiziario spostando sulla sua persona la momentanea riprovazione di un pubblico alla ricerca di un nuovo colpevole sul quale fare ricadere la giustizia sommaria della collettività. L’influenza della stampa, la strumentalizzazione della legge, l’inutilità della psichiatria, sono i temi di una pièce che si svolge tra l’ambiente di lavoro e il privato del protagonista.

“Una tragedia molto apprezzata per il suo testo e per le riflessioni che riesce a regalare al pubblico – commenta l’Assessore alla Cultura del Comune di Atri, Domenico Felicione – Luca Barbareschi, straordinario attore e regista, Lunetta Savino e gli altri componenti della compagnia, sapranno coinvolgere gli spettatori e emozionare”.

La stagione proseguirà il 30 marzo con la commedia “Viktor und Viktoria” con Veronica Pivetti Giorgio Borghetti ispirata al famosissimo film in grado di proiettare il pubblico nel mondo dello spettacolo che non è sempre scintillante. Indaga sulle difficoltà del vivere lo spettacolo “Per Strada con Francesco Brandi Francesco Sferrazza Papa in scena il 13 aprile 2019. Ultimo appuntamento è quello con Luca Argentero in scena il 5 maggio 2019 con “È questa la vita che sognavo da bambino?”.

Per info: Botteghino Teatro Comunale, 0858797120 e 3281953846. Aperto tutti i giorni dalle 10 alle 12, dal lunedì alla domenica, chiuso il giovedì.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *