martedì, Ottobre 27, 2020
Home > Abruzzo > Teramo, perde il lavoro e apre una start up nell’e-commerce dell’enogastronomia: storia di una donna coraggiosa

Teramo, perde il lavoro e apre una start up nell’e-commerce dell’enogastronomia: storia di una donna coraggiosa

TERAMO – Perde il lavoro e apre una start up nell’e-commerce dell’enogastronomia. Nella Giornata internazionale della donna la Provincia ha tenuto a battesimo “AbruzzoWithLove”, creatura di Dina di Lorenzo: una start up che si occupa della vendita di prodotti di eccellenza (ecosostenibili, bio e territoriali)  del territorio abruzzese.
ll tasso di occupazione delle donne (15-64 anni) nel 2018 ha raggiunto il 48,8%. E’ il valore più alto, secondo l’Istat, dall’avvio delle serie storiche (dal 1977). Tuttavia, per integrare a pieno le donne italiane nel mercato del lavoro c’è ancora molta strada da fare: in base ai dati Eurostat, l’Italia è agli ultimi posti nel confronto europeo (solo la Grecia fa peggio). Per questo la storia di Dina Di Lorenzo rappresenta una “buona pratica”, un simbolo positivo da valorizzare come hanno sottolineato questa mattina nel corso della conferenza stampa le istituzioni presenti, Provincia e Comune di Teramo.
“Ho conosciuto Dina quando faceva un altro lavoro che lei pensava fosse per la vita, così non è stato ma è stata in grado di reinventarsi con forza tenacia facendo buon uso delle competenze acquisite” ha sottolineato il presidente Diego Di Bonaventura
Come ha raccontato la protagonista, ieri mattina, l’azienda dove lavora la licenzia ad una età nella quale è difficile reinventarsi una nuova vita, soprattutto per una donna; contabile da una vita (è stata dipendente del Cirsu) Dina non si perde d’animo, coglie tutte le occasione offerte dal sistema pubblico (e privato) per formarsi e apre una start up per la vendita di prodotti del territorio. Ieri, 8 marzo, Giornata internazionale della donna, ha debuttato quindi il suo sito di e-commerce costruito dopo una intensa attività di selezione e ricerca – al momento i produttori sono 12 ma sono destinati ad aumentare – dopo aver studiato una formula sostenibile per lo stoccaggio e le spedizioni (elementi molto importanti per i prodotti alimentari) e dopo, grazie ai corsi digital della Camera di Commercio, aver appreso le tecniche per padroneggiare il marketing digitale: da un sito parli al mondo.
A tenere a battesimo l’iniziativa la Fidapa, associazione di donne imprenditrici, artiste e professioniste rappresentate dalla presidente Laura de Berardinis: “Siamo orgogliose dei risultati ottenuti dalla nostra socia e anche della bella rete che è presenta in associazione che si rintraccia anche nelle collaborazioni di questa nuova impresa” e il sindaco di Teramo, Gianguido D’Alberto: “Si può essere concretamente vicini al mondo imprenditoriale anche senza avere particolari competenze, come è il caso degli enti locali, e noi vogliamo esserlo perché attraverso questo mondo cresce e si sviluppa un territorio”.
La chiosa della consigliera per le pari opportunità, Ambra Foracappa, sintetizza l’essenza del messaggio: “Le donne sono campionesse di resilienza, hanno questa capacità di trasformare il cambiamento in un una vera opportunità”.
www.abruzzowithlove.com

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *