giovedì, marzo 21, 2019
Home > Sport in Pillole > Sport, Samb: pesante sconfitta dei rossoblu contro il Vicenza, battuti al Riviera 1-4

Sport, Samb: pesante sconfitta dei rossoblu contro il Vicenza, battuti al Riviera 1-4

di Marco De Berardinis

Samb: pesante sconfitta dei rossoblu contro il Vicenza, battuti al Riviera 1-4. La svolta del match si è avuta con l’espulsione di Signori avvenuta alla mezz’ora del primo tempo. Le reti segnate da Giacomelli su rigore, momentaneo pari di Ilari, doppietta di N. Bianchi e Bovo

SAMBENEDETTESE (3-5-2): Sala; Celjak, Miceli, Fissore; Rapisarda ©, Gelonese (85’ Caccetta), Signori, Ilari (67’ Russotto), D’Ignazio (37’ Rocchi); Calderini (67’ Di Massimo), Stanco (85’ Bove). A disp.: Pegorin, Rinaldi, Biondi, Cecchini. All. Giorgio Roselli


L. R. VICENZA V. (4-3-1-2): Grandi; D. Bianchi, Pasini, Bizzotto ©, Stevanin; Zonta (73’ Cinelli), Pontisso (73’ Bovo), N. Bianchi (77’ Tronco); Curcio; Giacomelli (69’ Zerpellon), Guerra (69’ Maistrello). A disp.: Albertazzi, Pizzignacco, Bonetto, Gashi, Mantovani. All. Giovanni Colella.

ARBITRO: Mario Cascone di Nocera Inferiore. Assistenti: Davide Meocci di Siena e Francesco Santi di Prato

MARCATORI: 33’ Giacomelli su r. (V.), 39’ Ilari (S.), 53’ e 66’ N. Bianchi (V.), 81’ Bovo (V.)

AMMONITI: 47’ Calderini (S.)

ESPULSI: 32’ Signori (S.)

ANGOLI: 4-6

RECUPERO: 2’ 1° T. – 3’ 2° T.

NOTE: Pomeriggio dal clima primaverile, temperatura di 16° C. circa. Terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori quantificabili in circa 3.500 unità, abbonati 1529. Presenti in curva sud circa 200 tifosi veneti.

San Benedetto del Tronto – Vittoria cercasi. E’ questo lo slogan dei rossoblu abbonati ai pareggi, in questa giornata di campionato, per l’esattezza l’undicesima. Infatti i rivieraschi devono necessariamente tornare al successo contro il Vicenza dopo i due pareggi consecutivi ottenuti contro Pordenone e Ternana se vogliono rimanere ancorati al treno dei play off. Avranno di fronte però una compagine con giocatori di qualità nonostante in classifica siano sotto i rossoblu di due punti. Contro i biancorossi il tecnico umbro conferma il 3-5-2 di mercoledì scorso cambiando però alcune pedine, nello specifico, Fissore scala in difesa e prende il posto di Biondi che siede in panchina, D’Ignazio fa il suo esordio dal primo minuto lungo l’out mancino, a centrocampo tornano titolari Ilari, Gelonese e Signori con Russotto che siede inizialmente in panchina. In casa biancorossa il tecnico Colella conferma per nove undicesimi la formazione che ha impattato al Menti contro l’Imolese, uniche novità riguardano Grandi che prende il posto di Albertazzi tra i pali, mentre capitan Bizzotto sostituisce in difesa Mantovani, non saranno della gara Laurenti squalificato e Martini e Salviato infortunati.

PRIMO TEMPO

Ore 16:30, si parte. Calcio d’inizio battuto dalla Samb che indossa la consueta casacca rossoblu con pantaloncini blu, mentre il Vicenza con la canonica casacca biancorossa e pantaloncini bianchi. Rossoblu che attaccano da destra verso sinistra rispetto al nostro punto di osservazione.

Partenza al fulmicotone di entrambe le formazioni che cerano senza tanti tatticismi la via della rete. Rossoblu più aggressivi ma il Vicenza risponde colpo su colpo agli attacchi dei rivieraschi, gran bella gara fino a questo momento.

1’: su cross di Calderini, Grandi anticipa Signori pronto a colpire di testa e blocca la sfera.

2’: errore di Sala che si fa togliere la sfera da Giacomelli, questi in posizione defilata cerca la porta sguarnita ma la sfera attraversa tutta l’area di rigore sfiorando anche il palo più lontano senza che nessun giocatore veneto riesca ad intervenire e l’azione sfuma. Brivido per i rossoblu.

8’: Ilari su cross di Celiak prova la girata, la sfera termina di poco sul fondo.

10’: un cross di Signori dalla destra trova la girata di Stanco in area, la sfera viene deviata da Bizzotto in angolo.

14’: angolo per i rossoblu, Calderini serve Stanco che vede arrivare di gran carriera Ilari, il tiro dell’ex Teramo sibila il palo di sinistra di Grandi.

17’: un tiro dal limite di Pontisso costringe alla parata a terra Sala.

La gara non ha un attimo di pausa, le due squadre tentano in tutti i modi di portare pericoli alla porta avversaria, ritmo della gara elevato. Entrambe le tifoserie eincitano a gran voce i propri beniamini con cori sventolio di bandiere, spettacolo anche sugli spalti.

32’: su angolo battuto da Giacomelli, Curcio colpisce di testa, la sfera indirizzata in rete, viene toccata con il braccio da Signori a Sala battuto, espulsione per il centrocampista rossoblu e calcio di rigore per il Vicenza.

33’: batte Giacomelli che fulmina Sala con un proiettile che spiazza l’estremo difensore rossoblu. Samb 0 – Vicenza 1.

Roselli nel tentativo di pervenire al pareggio, nonostante l’uomo in meno toglie un difensore D’Ignazio ed inserisce un centrocampista Rocchi, per dare maggiore vivacità alla propria squadra passando al 4-3-2.

37’: esce D’Ignazio ed entra Rocchi

I rossoblu subita la rete sembrano morsi da una tarantola, riversandosi a pieno organico nella metà campo ospite.

39’: GOOOL, su angolo battuto da Rapisarda, colpisce la sfera di testa Ilari nel cuore dell’area ospite con la stessa che si insacca inesorabilmente alle spalle di Grandi finendo sotto l’incrocio. Parità subito ristabilita: Samb 1 – Vicenza 1.

La gara non ha un attimo di pausa. I rossoblu, sospinti dal proprio pubblico, pigiano sull’acceleratore per ottenere il vantaggio, il Vicenza non demorde anche se si difende con difficoltà, ripartendo con veloci contropiede che tengono in ambasce la difesa rivierasca.

La prima frazione di gioco termina con i rossoblu in avanti, nonostante l’uomo in meno e il Vicenza a protezione del proprio portiere.

Dopo due minuti di recupero l’arbitro manda le due squadre negli spogliatoi sul risultato di 1 – 1. Un parziale tutto sommato giusto con due squadre che sin dalle prime battute di gioco hanno impresso alla gara un ritmo elevato, senza tanti tatticismi hanno pensato più ad offendere che a difendersi. Merito ai rossoblu che, sotto di un goal e con un uomo in meno, hanno attaccato a pieno organico ottenendo un meritato pareggio. Unica nota stonata l’espulsione di Signori che, per evitare il goal, su colpo di testa di Curcio con Sala battuto, ha toccato la sfera con le mani lasciando i rossoblu in dieci poco dopo la mezz’ora.

SECONDO TEMPO

In questo secondo tempo la Samb attacca da sinistra verso destra.

Si riparte per la ripresa senza cambi.

47’: ammonito Calderini

Parte di gran carriera la Samb in questa seconda frazione di gioco, Vicenza che agisce di rimessa con veloci contropiede.

52’: Pontisso esce dalla propria area di rigore e palla al piede percorre tutto il campo indisturbato da solo, giunto al limite dell’area serve Curcio, il tiro del centrocampista veneto viene parato a terra da Sala.

53’: Vicenza di nuovo in vantaggio. Gelonese perde palla a centrocampo, ne approfitta Giacomelli che serve in area N. Bianchi, il tiro sporco del centrocampista veneto inganna Sala e termina in rete. Samb 1 – Vicenza 2.

66’: Terzo goal del Vicenza ad opera di N. Bianchi che, ricevuta la sfera da Curcio, dal limite dell’area con un gran destro fulmina Sala vanamente proteso in tuffo. Samb 1 – Vicenza 3.

67’: esce Ilari ed entra Russotto

67’: esce Calderini ed entra Di Massimo

69’: esce Guerra ed entra Maistrello

69’: esce Giacomelli ed entra Zarpellon

Nonostante il pesante passivo, rossoblu encomiabili, continuano ad attaccare con i veneti che giocano sul velluto, sia perché hanno un uomo in più, sia perché i rivieraschi lasciano ampie prateria nel tentativo di ridurre il doppio svantaggio con l’uomo in meno.

73’: esce Pontisso ed entra Bovo

73’: esce Zonta ed entra Cinelli

77’: esce N. Bianchi ed entra Tronco

81’: Quarto goal del Vicenza ad opera di Bovo che, ricevuta la sfera al limite dell’area da Curcio, con un gran tiro fulmina Sala spedendo la sfera sotto l’incrocio. Samb 1 – Vicenza 4.

85’: esce Stanco ed entra Bove

85’: esce Gelonese ed entra Caccetta

Nonostante il pesante passivo i rossoblu stremati, continuano ad attaccare con il Vicenza che, con un uomo in più e tre reti di vantaggio, controlla la gara senza grossi problemi, mentre sugli spalti gli encomiabili tifosi rivieraschi cantano inni e cori con sventolio di bandiere per dimostrare che i rossoblu, oggi hanno dato tutto e non meritavano un punteggio così pesante.

Dopo tre minuti di recupero termina il match sul risultato di 1 – 4 in favore dei veneti. Un passivo troppo pesante per i ragazzi di Roselli che hanno tenuto testa al più quotato avversario per tutto il primo tempo e ad inizio di ripresa fin quando hanno subito la terza rete. La svolta del match c’è stata con l’espulsione di Signori avvenuta alla mezz’ora del primo tempo. Nonostante l’uomo in meno i rivieraschi sono riusciti a pareggiare ma hanno dovuto soccombere di fronte alla corazzata Vicenza che, in contropiede, ha letteralmente messo in ginocchio i rivieraschi. Nonostante la pesante sconfitta i rossoblu sono andati sotto la curva nord a ricevere i meritati applausi per aver dato tutto nei 93 minuti giocati ed aver tenuto testa al più blasonato avversario. Ora i rivieraschi hanno due trasferte consecutive affrontando Triestina e Feralpisalò due corazzate che sono rispettivamente seconda e terza in classifica.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: