lunedì, Aprile 19, 2021
Home > Lazio > Codici: “Banca dati dei cattivi pagatori tlc vessatoria e illiberale”

Codici: “Banca dati dei cattivi pagatori tlc vessatoria e illiberale”

< img src="https://www.la-notizia.net/codici" alt="codici"

ROMA – Riceviamo e pubblichiamo: Una nuova scure si sta per abbattere sui consumatori. Oggi entrerà in azione Simoitel, il Sistema informativo sulle morosità intenzionali nel settore della telefonia. Si tratta di uno strumento con cui le compagnie telefoniche andranno a caccia dei clienti con insoluti, che saranno inseriti in una banca dati di cattivi pagatori. Un meccanismo che l’Associazione Codici condanna con fermezza.

“A nostro avviso e’ un’iniziativa unilaterale e vessatoria nei confronti dei consumatori – dichiara il Segretario Nazionale di Codici Ivano Giacomelli – inserire un utente nella lista dei cattivi pagatori è sbagliato e pericoloso. Con questa azione il consumatore finisce nella black list senza avere la possibilità di difendersi, di far valere le sue ragioni. Ci schieriamo con forza contro questa ingiustizia ed invitiamo i consumatori a rivolgersi all’Associazione Codici, che sarà pronta a difenderli”.

Oggi, come detto, entrerà in funzione il Simoitel e partiranno le prime raccomandate verso i clienti morosi, che avranno 30 giorni di tempo per mettersi in regola, altrimenti saranno inseriti nella banca dati dei cattivi pagatori. L’iscrizione scatta se l’utenza è staccata da 3 mesi e con 150 euro di morosità.

“Si sta riproponendo la Centrale dei Rischi del mercato bancario – afferma l’Avvocato di Codici Marcello Padovani – uno strumento fallimentare che ha avuto l’unico effetto di escludere milioni di persone dal mercato del credito per cifre irrisorie. Adesso corriamo il rischio di assistere ad una situazione analoga nel settore della telefonia. È una misura illiberale, che danneggerà i consumatori, i quali spesso già devono fare i conti con fatture assurde e richieste spropositate degli operatori”.

Codici invita i consumatori che dovessero avere a che fare con il Simoitel a contattare lo Sportello Nazionale al numero 06.5571996 oppure all’indirizzo email segreteria.sportello@codici.org.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *