domenica, Ottobre 20, 2019
Home > Mondo > Brexit, Tusk propone un rinvio “elastico” di 12 mesi

Brexit, Tusk propone un rinvio “elastico” di 12 mesi

< img src="https://www.la-notizia.net/brexit" alt="brexit"

Brexit: il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk sta proponendo di offrire al Regno Unito un’estensione “flessibile” di 12 mesi. Il suo piano, che dovrebbe essere concordato dai leader UE nel corso del vertice previsto per la prossima settimana, consentirebbe al Regno Unito lasciare prima l’Europa in caso di ratifica dell’accordo da parte del Parlamento britannico. Questo secondo quanto riportato dalla Bbc.

Il Regno Unito dovrebbe lasciare l’UE il 12 aprile e, ancora, nessun accordo è stato approvato dai parlamentari.

Il primo ministro Theresa May ha detto che è necessario un ulteriore rinvio sulla Brexit se il Regno Unito vuole evitare di lasciare l’UE senza un accordo, uno scenario che i leader dell’UE e molti parlamentari britannici ritengono creerebbe problemi alle imprese. I leader europei si sono rivelati divisi sulla questione.


Tuttavia, la direttrice della BBC Europa, Katya Adler, è stata informata da un alto funzionario dell’UE del fatto che Tusk “crede di aver trovato una risposta”.

In poche parole, sta proponendo una soluzione che potrebbe vedere il Regno Unito sottoscrivere una delazione, relativamente alla Brexit, di un anno con l’opzione di interromperla non appena il Parlamento ratificherà l’accordo.

Tusk ritiene che l’accordo soddisferebbe sia l’UE sia il Regno Unito, evitando all’Unione Europea di trovarsi di fronte a “infinite” richieste del Regno Unito di ripetute estensioni brevi. 

I leader dell’UE discuteranno la proposta di Tusk durante il summit sulla Brexit fissato per mercoledì prossimo. Per legge, la loro decisione deve essere unanime.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: