venerdì, aprile 19, 2019
Home > Abruzzo > Canone caserme, decisione del ministro Bonafede soddisfa la UIL

Canone caserme, decisione del ministro Bonafede soddisfa la UIL

 Riceviamo e pubblichiamo.
“Durante un incontro avvenuto ieri al ministero della Giustizia fra le organizzazioni sindacali che rappresentano gli agenti del Corpo della Polizia Penitenziaria ( a rappresentare la UIL vi era Gennarino De Fazio componente del Comitato Nazionale di Gestione Uil PA Polizia Penitenziaria), il Guardasigilli, Alfonso Bonafede, il sottosegretario, Jacopo Morrone, e il capo del Dipartimento amministrazione penitenziaria, Francesco Basentini, il ministero si e’ impegnato a sospendere il pagamento degli oneri accessori arretrati sugli alloggi di servizio della Polizia Penitenziaria” ad annunciarlo è  Mauro Nardella Segretario Generale territoriale UIL PA Polizia Penitenziaria e componente della CST Uil Adriatica Gran Sasso.
“Il Guardasigilli, Alfonso Bonafede, ha infatti manifestato l’impegno a reperire tutti i fondi necessari per evitare il
 recupero di tale importo direttamente dagli agenti accasermati nelle varie realtà nazionali e quindi anche di coloro i quali sono ospitati nelle caserme di l’Aquila e Sulmona” sottolinea cautamente soddisfatto Nardella.
“Ora l’impegno del ministro ci auguriamo vada oltre il mero contenimento nei confronti del recupero degli arretrati i quali, qualora  fossero stati pretesi, così come era nell’intenzione del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria  che per tale situazione aveva emanato apposita circolare, avrebbero rappresentato un autentico macigno oltre che una beffa per gli aventi diritto” ci tiene a precisare il segretario confederale Uil.
“Quello che tutti ci auguriamo ora è che la gratuità dell’utilizzo degli alloggi collettivi insiti nelle strutture casermali diventi presto realtà. Non sarebbe assolutamente giusto che operatori provenienti da altre regioni e sempre pronti a mettersi in gioco per  fronteggiare eventuali situazioni di emergenza soprattutto di notte, venissero ricambiati con un provvedimento contrario alle aspettative degli stessi” continua Nardella.
“Ringrazio il ministro per essersi speso per la causa. Ad esso va il mio sincero compiacimento per l’indirizzo che sta dando alla vertenza” conclude Nardella.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: