lunedì, Ottobre 14, 2019
Home > Abruzzo > Vinitaly 2019, Spazio Abruzzo: premier Conte, la mia visita un omaggio doveroso ad un territorio ferito

Vinitaly 2019, Spazio Abruzzo: premier Conte, la mia visita un omaggio doveroso ad un territorio ferito

Verona – La 53ª edizione del Vinitaly, il salone Iinternazionale del vino, ha preso il via a pieno ritmo e il presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, ha ritenuto doveroso, nella seconda giornata della manifestazione, visitare lo “Spazio Abruzzo” come omaggio ad un territorio che ha subito una ferita indelebile, e pertanto va rilanciato anche dal punto di vista produttivo.

Il premier si è trattenuto a parlare con alcuni produttori abruzzesi, in particolare con l’imprenditrice Chiara Ciavolich, dell’omonima azienda vitivinicola di Loreto Aprutino (Pe), e con il vicepresidente della Giunta, Emanuele Imprudente, dove ha sorseggiato un bicchiere di vino Montepulciano.

Questa edizione 2019 vede la partecipazione di 115 cantine abruzzesi, 50 delle quali organizzate nell’ambito dei due consorzi (il Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo e il Consorzio di tutela Colline Teramane), ospitate nell’area open space del padiglione 12 della fiera di Verona. La cerimonia di apertura dello “Spazio Abruzzo”, si è svolta alla presenza dell’assessore alle politiche agricole, Emanuele Imprudente, e dell’assessore al turismo e attività produttive, Mauro Febbo.


“Il vino abruzzese è di qualità, la produzione è in crescita, e questo testimonia l’ottimo lavoro svolto durante questi anni dai produttori di vino – ha esordito il vicepresidente Emanuele Imprudente -. Il nostro impegno, come amministrazione regionale, da poco eletta, è di continuare a investire nel settore vitivinicolo che rappresenta un volano fondamentale per il comparto agricolo regionale con i suoi vitigni autoctoni. L’Abruzzo è un territorio vocato alla viticoltura. La Doc Montepulciano d’Abruzzo, poi, con i suoi 50 anni di storia, è un vino che ha raggiunto traguardi straordinari, tra i più venduti nella grande distribuzione”.

“Tra gli obiettivi che abbiamo messo in cantiere – ha aggiunto il vicepresidente – c’è la creazione di un ‘brand Abruzzo’, che tenga conto delle nostre eccellenze enogastronomiche, naturali e culturali: dobbiamo pertanto lanciare un messaggio unico mirato a promuovere la nostra regione. È necessaria quindi un’azione congiunta”.

Inoltre, nella prima giornata di fiera, è stata presentata l’App “Percorsi”, realizzata dal Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo, per promuovere e sostenere percorsi turistici capaci di coniugare le attrattive culturali, artistiche e naturali con l’accoglienza delle cantine abruzzesi. L’App è disponibile per le piattaforme iOs e Android.

“Il Vinitaly è un evento che certifica il grande passo di qualità che sta facendo il comparto vitivinicolo abruzzese – ha esordito l’assessore al turismo Mauro Febbo -. Il turismo e l’enogastronomia rappresentano un binomio vincente. E devono viaggiare insieme. Negli ultimi cinque anni abbiamo avuto un assessore che non ha fornito le linee guida. Ora queste linee guida ci sono e serviranno a rilanciare e valorizzare il nostro Abruzzo. E l’idea di lanciare una app dedicata all’enoturismo – osserva ancora l’assessore Febbo – è una tassello importante nel processo che abbiamo avviato per il rilancio del settore: i turisti si affidano spesso a comunity, portali e app per pianificare le tappe del proprio viaggio, in cerca di itinerari ed esperienze diverse. E l’App ‘Percorsi’ è un punto di riferimento per visitatori, turisti, operatori pubblici e privati, mirato a favorire la ricettività delle cantine, promuovere gli eventi e il territorio. Inoltre – ha aggiunto Febbo – dobbiamo guardare con molto interesse a ‘Expo2020’ che rappresenta un’altra vetrina eccezionale per promuovere le nostre eccellenze”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: