giovedì, Ottobre 22, 2020
Home > Mondo > Brexit: Regno Unito e UE concordano una proroga fino al 31 ottobre

Brexit: Regno Unito e UE concordano una proroga fino al 31 ottobre

< img src="https://www.la-notizia.net/brexit" alt="brexit"

I leader dell’Unione europea hanno concesso al Regno Unito un’estensione di sei mesi alla Brexit, dopo cinque ore di colloqui a Bruxelles. E’ stata quindi scongiurata l’ipotesi del no-deal. 

La nuova scadenza – il 31 ottobre – fa sperare che il Regno Unito possa lasciare l’UE serenamente e senza l’impellenza di un accordo, dato che i parlamentari sono ancora in fase di stallo in questo senso. Il Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, ha pero’ espresso preoccupazione riguardo agli effetti sull’Eurocamera nel caso di partecipazione al voto dei britannici. Se eletti, avranno infatti tutti i diritti degli altri deputati e potranno quindi incidere sulle decisioni prese a Strasburgo.

Il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk ha dichiarato che il suo “messaggio agli amici britannici” e’ quello “di non sprecare questa nuova occasione”.

Theresa May  ha puntualizzato che il Regno Unito avrebbe comunque intenzione di lasciare l’UE il prima possibile. Il primo ministro aveva detto in precedenza ai leader della UE che voleva spostare la data di uscita del Regno Unito da questo venerdì al 30 giugno, con la possibilità di uscire prima se il suo accordo fosse stato ratificato dal Parlamento.

L’ex segretario alla Brexit David Davis ha dichiarato al programma della BBC Radio 4 Today: “Non c’è stato alcun progresso, davvero”.

“La linea d’azione  – dichiara Tusk – sarà interamente nelle mani del Regno Unito e possono ancora ratificare l’accordo di ritiro, nel qual caso l’estensione può essere risolta”.

Tusk ha affermato che il Regno Unito potrebbe anche riconsiderare la propria strategia o scegliere di “cancellare completamente la Brexit”.

Ha aggiunto: “Vorrei concludere con un messaggio ai nostri amici britannici: questa estensione è flessibile, e un po ‘più breve di quanto mi aspettassi, ma è ancora sufficiente per trovare la soluzione migliore possibile. Per favore facciamo in modo che tutti questi sforzi non risultino vani”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *